spettacolo

Maria De Filippi e Maurizio Costanzo: la loro vita a L’intervista

maria de filippi e maurizio costanzoROMA – Dal loro matrimonio al figlio adottato. Dalla televisione all’attentato mafioso fallito. Maria De Filippi e Maurizio Costanzo non si sono risparmiati in fatto di particolari a L’intervista, il faccia a faccia tra il conduttore e i suoi ospiti in onda ogni giovedì.

Tutta la loro vita sul piccolo schermo in un’ora di programma che è stato seguito da oltre 2.5 milioni di telespettatori. Un successo straordinario che ha contato anche picchi di quasi 3 milioni intorno alla mezzanotte per una media totale stabile tra il 22 e il 25% di share. Ma si sa, tutto quello che toccano Maria De Filippi e Maurizio Costanzo diventa oro.

I telespettatori hanno apprezzato la sincerità delle risposte, l’alternanza nel porre le domande e i battibecchi tra marito e moglie. E sui social, ovviamente, è stato un successo. Tanti i tweet di apprezzamento. “Mi sento come se Maria e Maurizio siano la nostra royal family”, ha scritto qualcuno. “Voglio un amore folle come quello di Maria e Maurizio”, scrive qualcun’altro. E ancora: “Cosa ce ne facevamo di Brad e Angelina quando abbiamo Maria e Maurizio”. Pensiero comune che i 60 minuti di trasmissione siano stati troppo pochi e forse “l’Italia avrebbe bisogno di una sitcom con protagonisti Maria e Maurizio”.

Maria De Filippi e Maurizio Costanzo: entrambi si commuovono

Come previsto, i due “reali” della tv si sono commossi raccontando la loro vita. Ha iniziato Maria vedendo un filmato dei suoi genitori. Poi, Maurizio vedendo i filmati a lui dedicati.

Maria De Filippi e Maurizio Costanzo: “Non ero preparata” alla morte di mio padre

“Con papà ero molto coccolona, era più dolce di mamma. Era grasso come te,  – ha detto Maria a Maurizio – da piccola lo chiamavo Dodone, mi accoccolavo sulla sua pancia e lo pettinavo. Quando si è ammalato avevo 28 anni e a quell’età pensi di sconfiggere tutto, è stata dura perché non ero preparata. È stato un anno e mezzo in rianimazione, non è stato facile quel periodo. Era ciccione ed era dimagrito tanto. Papà era quello che dava i baci, mamma no, mamma solo alla fine, nell’ultimo periodo, era molto ironica e intelligente”.

Il momento più seguito quello del racconto che Maurizio Costanzo ha sempre fatto della mafia. Quell’attentato scampato per una fortuita combinazione di eventi e la commozione ripensando a Giovanni Falcone.

“Mi avevi giurato che non ti saresti mai più occupato di mafia e invece poi l’hai rifatto”, ha detto Maria. “Io lo voglio dire, mi è dispiaciuto molto: Maria è stata molto male e le ho promesso che non mi sarei occupato di mafia per un pò” ha aggiunto il conduttore, interrotto da Maria: “No, avevi promesso che non te ne saresti mai più occupato”, ha ricordato. E Costanzo ha replicato: “Dopo tanto”. E lei: “Beh, insomma…”.

Immancabile l’argomento Sanremo con Maurizio che ribadisce il suo orgoglio e la sua felicità per la partecipazione della moglie a una manifestazione che è storica.

Infine, Maria e Maurizio genitori. Entrambi commossi è Maria a parlare “Gabriele è una cosa bella, è un ragazzo per bene, è onesto, è pulito. Questi complimenti lui li sente adesso per al prima volta, non sono prodiga di complimenti, ti stupisce ogni giorno di più. Ha un solo difetto Gabriele, lui lo sa e non lo dico, penso che sarà un bravo padre, è fedele”.