Prince torna in streaming, la Warner Bros annuncia nuove produzioni

ROMA – Prince torna sui servizi streaming, parola di Warner Bros. È questa l’ultima novità sull’immensa produzione del folletto di Minneapolis annunciata in occasione della serata conclusiva dei Grammy. Proprio nella notte di Los Angeles, infatti, buona parte dello spettacolo per l’assegnazione dei grammofoni è stata tributata all’artista scomparso lo scorso 21 aprile.

Prince streaming per Warner Bros

Buona parte della produzione musicale di Prince è oggi nelle mani del colosso Warner Bros. “Prince ha registrato una parte consistente della sua produzione musicale con noi. Siamo profondamente consapevoli della responsabilità di salvaguardare la sua incredibile eredità”, ha spiegato Cameron Strang della Warner. Tra i primi progetti in cantiere la rimasterizzazione di Purple Rain, un progetto al quale Prince teneva molto. In programma anche due nuovi dischi anche con materiale inedito e due concerti registrati a Pasley Park. Tutto dovrebbe uscire il prossimo 9 giugno cioè due giorni dopo il compleanno dell’artista che quest’anno compirebbe 59 anni.

Prince, guerra sull’eredita

Quella di Prince e della sua produzione artistica è una storia molto controversa. L’artista ha più volte litigato con le major, spesso ha cambiato nome per produrre in maniera indipendente. Con Internet e i nuovi media, poi, il suo è stato sempre un rapporto di amore e odio. Su YouTube, ad esempio, dei suoi video non c’è traccia. Oggi qualcosa si trova ma è molto poco rispetto al suo catalogo. Unica eccezione l’esclusica a Tidal di proprietà di Jay-Z, il musicista produttore, marito di Beyonce. Un contratto che gli eredi del cantante hanno da subito contestato e portato in tribunale. Con Warner Bros, invece, il discorso è diverso visto che con la multinazionale Prince ha avuto un contratto per la produzione di alcune sue opere.