sport

I gol di Federica per l’Unicusano Queens Tivoli e la ricerca

Roma – Rimessa da fallo laterale, stop di petto e girata di destro a incrociare nell’angolino alto. Un gran gol. Da vedere e rivedere. E’ l’ultima delle 21 magie che hanno incoronato Federica Marzi, attaccante dell’Unicusano Queens Tivoli, capocannoniere del girone B del campionato femminile di serie A di calcio a 5. La Marzi viene dal calcio a 11, con qualche presenza nella Nazionale under 17, ha giocato 5 anni nella Lazio facendo il suo esordio in serie A a soli 14 anni, prima di passare a Civitavecchia, dove ha segnato 16 reti in 25 partite, poi un anno all’Eurnova, dove in 6 partite ha realizzato 2 gol, per tornare poi a Civitavecchia l’anno successivo, nel 2010, dove in 16 presenze ha segnato 10 gol. Nel 2012 ha trovato un accordo con la Res Roma, dove è rimasta fino al 2016, segnando però solo 3 gol in 49 presenze, complici i tanti infortuni che ne hanno compromesso le prestazioni.  Adesso però la bomber è tornata. Nel calcio a 5. L’Unicusano Queens Tivoli, la squadra dell’Università Niccolò Cusano, si gode uno per uno tutti i suoi gol, perchè in fondo quando c’è il talento e la genialità anche se si cambia sport i gesti tecnici rimangono. E pensare che da piccola voleva fare la karateka. Adesso segna gol per la ricerca.