spettacolo

iHeart Radio Music Awards 2017: i vincitori e i momenti migliori

iHeart Radio Music Awards 2017ROMA – Dalle performance di Ed Sheeran e Bruno Mars al discorso di Justin Timberlake premiato per “Can’t stop the feeling” come “Canzone dell’anno”. Sono questi alcuni dei momenti che hanno animato gli iHeart RadioMusic Awards 2017 la scorsa notte ad Inglewood, California.

iHeart Radio Music Awards 2017: il riassunto della serata

Ad aprire lo show Katy Perry che si è esibita con “Chained to the rhytmn” in coppia con Skip Marley. Sul palco anche Big Sean, The Chainsmokers, Shawn Mendes e Noah Cyrus, la sorellina di Miley. La cantante, ex personaggio di Disney Channel, ha fatto le presentazioni. “Il 2017 sarà l’anno di Noah”, ha annunciato introducendo “la sua persona preferita al mondo”.

https://www.youtube.com/watch?v=ckIPzu9kTBU

E, se Miley Cyrus ha portato sua sorella, Dj Khaled ha pensato di far salire sul palco Asahd, il figlioletto di 4 mesi. Il bimbo è già apparso nella copertina di “Shining”, il singolo dell’artista featuring Beyoncé e Jay Z. Agli iHeart Radio Music Awards 2017  ha avuto il piacere di stare in braccio al papà che presentava la performance di Ed Sheeran.

Il cantante del Suffolk, armato di chitarra, si esibito live con “Shape of you” e “Castle on the hill”, i due singoli entrambi numero uno – come ha sottolineato Dj Khaled – nelle classifiche di tutto il mondo.

https://www.youtube.com/watch?v=oO1LuNNSqtY

Nove minuti di live che ha mandato il pubblico in delirio. Stesso discorso per Bruno Mars che ha cantato la hit “Treasure” e l’ultimo singolo estratto da “24k Magic” “That’s what I like”.

https://www.youtube.com/watch?v=VyVz6e9OvvM

iHeart Radio Music Awards 2017: il discorso di Justin Timberlake

Il momento che sarà più ricordato di questa edizione degli iHeart Radio Music Awars è sicuramente il discorso di Justin Timberlake nell’accettare il premio per la “Canzone dell’anno”. Ringraziamenti a parte, il cantante ha voluto parlare ai più giovani.

“Ho scritto questa canzone – ha detto, riferendosi a “Can’t stop the feeling” – perché volevo che parlasse di inclusione, dello stare insieme”. Poi, il messaggio toccante rivolto “neri, gay, lesbiche, trans” o anche a quelli etichetati come un “cantante effemminato del Tennessee” come lo hanno magari definito più volte. “Quelli che vi trattano male lo fanno perché sono spaventati o sono stati istruiti ad essere spaventati da quello che siete”.

“Essere diversi significa fare la differenza”, ha concluso mandando “a quel paese” quanti giudicano troppo facilmente.

iHeart Radio Music Awards: tutti i vincitori

Canzone dell’anno – “Can’t stop the feeling”, Justin Timberlake

Artista femminile dell’anno – Adele

Artista maschile dell’anno – Justin Bieber

Miglior artista emergente – The Chainsmokers

Miglior duo/gruppo dell’anno – Twenty One Pilots

Album pop dell’anno – “25”, Adele

Canzone rock/alternative dell’anno – “Heathens”, Twenty One Pilots

Artista rock/alternative dell’anno – Twenty One Pilots

Album rock alternative dell’anno – “Blurryface”, Twenty One Pilots

Canzone rock dell’anno – “Bang Bang”, Green Day

Artista rock dell’anno – Disturbed

Album rock dell’anno – “Hardwired…to Self-Destruct”, Metallica

Canzone country dell’anno – “Somewhere On A Beach”,  Dierks Bentley

Artista country dell’anno – Thomas Rhett

Album country dell’anno – “Traveller”, Chris Stapleton

Canzone dance dell’anno – “Closer”, The Chainsmokers featuring Halsey

Artista dance dell’anno –  The Chainsmokers

Album dance dell’anno – “Collage”,  The Chainsmokers

Canzone hip hop dell’anno – “One Dance”, Drake featuring Wizkid and Kyla

Artista hip hop dell’anno – Drake

Canzone r&b dell’anno – “Work”, Rihanna featuring Drake

Artista r&b dell’anno – Bryson Tiller

Album r&b dell’anno – “Anti”, Rihanna

Canzone latina dell’anno – “Duele El Corazon”, Enrique Iglesias featuring Wisin

Artista latino dell’anno – Nicky Jam

Miglior artista rock/alternative emergente – The strumbellas

Miglior artista country –  Kelsea Ballerini

Miglior artista emergente hip hop – Chance the rapper

Miglior artista latino emergente – CNCO

Miglior arista r&b emergente – Bryson Tiller

Miglior artista pop emergente – The Chainsmokers

Produttore dell’anno – Benny Blanco

Miglior testo –  “Love yourself”, Justin Bieber

Miglior collaborazione – “Work”, Rihanna featuring Drake

Miglior cover – “Ex’s and Oh’s”, Fifth Harmony

Miglior canzone da un film – “Girls Talk Boys”, 5 Seconds of Summer (Ghostbusters)

Miglior video – “Pillowtalk”, Zayn Malik

Best tour – “A head full of dreams tour”, Coldplay