Tutte le mie amiche hanno un ragazzo, io no. Sono demoralizzata…

Salve, vi scrivo perché sono sempre stata una ragazza serena, e lo sono tutt’ora ma vedo che gran parte delle mie amiche, hanno un ragazzo. Sono fidanzate con un ragazzo che le ama per quello che sono, che le fa sentire apprezzate e belle, mai fuori posto, con cui vivono le prime esperienze, e quando mi raccontano tutto le sento felici ed elettrizzate, sono innamorate… e io sono felice per loro, ma vorrei viverle anche io queste emozioni. Sono una ragazza carina, normale, ho molti amici e un carattere estroverso e accomodante ma non ho mai trovato un ragazzo da amare, soltanto delusioni e mai una vera e propria relazione. So che ognuno ha tempi diversi e anche magari la fortuna di incontrare la persona giusta, ma sono stanca di dover aspettare.. io non voglio cambiare voglio restare me stessa perché il ragazzo che “mi sceglierà” dovrà amare la vera me, ma in una società così interessata solamente all’estetica e alle cose materiali credo sia davvero difficile trovare una persona vera.. non lo so, sono demoralizzata da tutti i ragazzi che vedo attorno a me ma allo stesso tempo vorrei tanto trovare qualcuno che sappia sorprendermi…

Alessia, 17 anni


Cara Alessia,
comprendiamo il tuo stato d’animo. Innanzitutto ci teniamo a riconoscerti una certa capacità riflessiva, di analisi, che è già di per sé una caratteristica positiva, che rende interessanti e ci permette di vivere consapevolmente i nostri rapporti sociali. Effettivamente in questa fase della tua vita il rapporto con l’altro sesso inizia ad acquisire un valore diverso, in quanto si manifestano i primi innamoramenti, interessamenti, infatuazioni, conflitti o rifiuti. Il corpo stesso viene caricato di un valore diverso rispetto alla precedente fascia di vita, e diventa luogo di investimento emotivo e canale comunicativo con l’esterno.
Capiamo che nel gruppo dei coetanei i temi “di coppia”, essendo anche una novità, occupano gran parte dei discorsi, o semplicemente dei desideri, delle fantasie, ma è allo stesso tempo importante innanzitutto, saper apprezzarsi, valorizzare le proprie risorse, o conoscere gli aspetti critici di se stessi. Certamente, sapere che c’è qualcuno che ci corteggia o pensa a noi, è lusinghiero, poi rassicurante, divertente. Ma ci teniamo a dirti che se tu per prima non ti apprezzi è difficile che riesca a mostrare all’esterno questo tuo desiderio di condivisione, ossia, avere un ragazzo non può divenire il modo per mettere a tacere eventuali insicurezze. Così come non avere una relazione non è certo una mancanza o qualcosa per cui non sentirsi apposto.
Pertanto riteniamo che sia legittimo iniziare ad incuriosirsi, interrogarsi a riguardo, e già questo può dare il là ad un atteggiamento di disponibilità, da parte tua, che probabilmente facilita l’avvicinarsi di qualcuno; fermo restando che è così delicato come ambito che talora la vita ci stupisce e, quanto meno te lo aspetti, l’amore viene a bussare alla tua porta. Siamo certi che tu sarai pronta a rispondere e potrai farti trovare già pronta o semplicemente goderti la sorpresa. Goditi questo tempo per conoscere ed apprezzare “la vera te”, come tu stessa dici, cosicché potrai essere anche tu a scegliere realmente qualcuno, piuttosto che aspettare di essere scelta. Speriamo di esserti stati d’aiuto.
Un caro saluto!