spettacolo

La vita, la carriera e la morte. Su Spike Tv arriva il documentario su Heath Ledger

documentario su heath ledgerROMA –  Spike Tv ha deciso di dedicare uno dei suoi celebri biopic a uno degli attori che, seppur nella sua breve carriera, è riuscito a colpire fan e critica. Arriverà a maggio, il documentario su Heath Ledger, dal titolo “I Am: Heath Ledger”.

Come al solito, il documentario dovrebbe comporsi di interviste agli amici e ai parenti che hanno voluto lasciare un ricordo dell’attore scomparso all’età di 28 anni, il 22 gennaio 2008. La causa un avvelenamento provocato dagli effetti combinati di sonniferi, ansiolitici e analgesici che Ledger stava prendendo dietro normale prescrizione medica. Farmaci, forse, presi in quantità non proprio sicure. L’attore, secondo quanto ha raccontato in passato il padre, Kim, li avrebbe presi nonostante gli avvertimenti della sorella, Kate, l’ultima persona che ha parlato con lui prima della sua morte. “Non puoi mischiare medicine di cui non sai nulla”, l’avrebbe avvertito Kate.

A nove anni dalla sua morte, così, “I Am: Heath Ledger” sarà un percorso nelle pellicole che hanno reso famoso l’attore. Da “Dieci cose che odio di te” a “Brokeback Mountain”, da “The Patriot” a “The Dark Knight” dove ha interpretato un indimenticabile Joker per cui Ledger ha vinto – tra gli altri – un Oscar e un Golden Globe come “Miglior attore non protagonista”. Premi vinti postumi nel 2009.

A raccontare dell’attore potrebbero così partecipare l’amico e collega Jake Gyllenhaal, co-star in “Brokeback Mountain” e magari anche Christian Bale, il Batman della trilogia di Christopher Nolan. Cinema ma anche vita privata, sempre nei limiti del rispetto. Tanta la curiosità, per esempio, sulla presenza di Michelle Williams, compagna sul set di “Brokeback Mountain” e nella vita. I due sono stati insieme dal 2004 al 2007 e hanno avuto una bambina, Matilde che oggi ha 11 anni.

Il documentario su Heath Ledger, uno dei tanti racconti di Spike Tv delle morti giovani

“I Am: Heath Ledger” è uno dei tanti documentari prodotto da Spike Tv. Tra le vite raccontate quelle di Bruce Lee, del comico Chris Farley e del Presidente John Fitzgerald Kennedy Jr. Personalità morte tutte molto giovani. Lee morì all’età di 32 anni, Farley a 33, il Presidente a 39. Il documentario di Spike Tv non è, però, il primo a raccontare della vita di Heath Ledger. Nel 2012, nel programma tedesco “Too young to die”, vennero mandate in onda alcune interviste – tra cui quella al padre dell’attore – e alcune immagini esclusive girate da Ledger durante le riprese di “The Dark Knight”.