fotogallery

Samsung presenta Bixby, l’assistente virtuale del futuro

Samsung-BixbyROMA – Non è l’uomo a doversi adattare alle macchine, ma è la macchina stessa che ha bisogno di imparare e adattarsi a noi.
Con questa nuova filosofia Samsung annuncia ufficialmente Bixby, il nuovo assistente virtuale che debutterà sul Galaxy S8, per poi approdare sugli altri smartphone e in futuro anche su Tv altri prodotti.
Una nuova intelligenza artificiale differente da ogni altro assistente vocale sul mercato che offrirà agli utenti una nuova esperienza.
In particolare, Samsung spiega che sono tre le proprietà fondsamentali di Bixby.

1. Completezza

Se un’app è abilitata, Bixby potrà supportare quasi tutte le attività che l’applicazione è in grado di eseguire tramite l’interfaccia convenzionale (i comandi touch).
La maggior parte degli assistenti esistenti ad oggi supporta solo un paio di attività selezionate per un’applicazione.
Bixby offrirà una vasta gamma di operazioni compatibili con il comande vocale per ogni app.

2. Consapevolezza del contesto

Quando un’app è compatibile con Bixby, l’assistente virtuale sarà in grado di capire il contesto nel quale è stata chiamata, consentendo agli utenti di non interrempore il loro lavoro.
Bixby permetterà infatti di intrecciare diverse modalità di interazione tra touch o voce in qualsiasi contesto.

3. Tolleranza Cognitiva

Quando il numero di comandi vocali supportati diventa più grande, la maggior parte degli utenti è “cognitivamente” chiamata a ricordare la forma esatta dei comandi vocali.
La maggior parte degli assistenti richiede agli utenti di indicare i comandi esatti in un insieme di forme fisse.

“Sappiamo che l’adozione di nuovi modi di interagire con i dispositivi richiederà un cambiamento nel comportamento degli utenti”, spiega Samsung. “L’inconveniente di imparare una nuova interfaccia può causare attrito e obbligare gli utenti a tornare alle vecchie abitudini (ad esempio, l’interfaccia touch). Allo stesso tempo crediamo che la chiave del successo di una nuova interfaccia vocale sia quella di progettare un sistema che riduce l’attrito e rende l’esperienza molto più gratificante dell’interfaccia esistente”.

Bixby sarà abbastanza intelligente da capire i comandi con informazioni incomplete ed eseguire il compito comandato al meglio delle sue conoscenze.
Questo rende l’interfaccia molto più naturale e più facile da usare.

Anche per questo ci sarà un pulsante dedicato Bixby sul Galaxy S8, per semplificare l’attivazione dei comandi vocali.
Ad esempio, invece di impiegare più passaggi per effettuare una chiamata – attivazione e sblocco dispositivo, cercare l’applicazione Telefono, cliccare sulla barra di contatto per cercare la persona da chiamare e premere l’icona del telefono per iniziare composizione – si potranno fare tutte queste operazioni con una sola pressione del pulsante di Bixby e un semplice comando.

A partire dagli smartphone, Bixby sarà gradualmente applicata su tutti i prodotti Samsung, come condizionatori e TV.

samsung galaxy s8 bixbyBixby, l’assistente virtuale su Galaxy S8

Secondo alcuni rumors, oltre ad eseguire i compiti standard che ci si aspetta da un tool IA, Bixby sarà in grado di utilizzare la fotocamera per la ricerca visiva e il riconoscimento ottico dei caratteri (OCR).
In sostanza, l’assistente sarebbe in grado di identificare, tramite un pulsante sulla fotocamera del Galaxy S8, qualsiaisi cosa venga inquadrata, riconoscendo oltre alle immagini anche il testo scritto.
Con i dati acquisiti dalle analisi, l’assistente virtuale aiuterà gli utenti a trovare, e anche acquistare, gli oggetti identificati.
Il tool dovrebbe includere anche una funzione per l’elaborazione dei pagamenti.

I più attenti riconosceranno molte analogie Goggles, l’app di Google per il riconoscimento delle immagini.
Tuttavia, sembra che Samsung abbia implementato queste caratteristiche su Bixby con funzionalità all’avanguardia e nuovi servizi.

Samsung svelerà la lista completa delle caratteristiche di Bixby durante la presentazione del Galaxy S8 il prossimo 29 marzo.