Sono davvero in una situazione di panico e forte stress, Ho assunto la pillola Ellaone ma…

Posso escludere quindi una gravidanza e imputare il ritardo alla pillola ellaone? Oppure dovrei ripetere il test? Attendo con ansia risposta

Salve, scrivo perché sono davvero in una situazione di panico e forte stress.
L’11/03 ho assunto la pillola Ellaone a 8/9 ore da un rapporto presumibilmente a rischio. Ho un ciclo solitamente regolare di 27/28 giorni e mi trovavo al 13/14 giorno di ciclo al momento del rapporto.
Dopo l’assunzione ho avuto perdite simili a quelle da ovulazione (5 giorni dopo)… Ora le mestruazioni dovevano arrivare il 26/03, e sono quindi al 3° giorno di ritardo.. Ho fatto due test (casalingo che indica gravidanza anche nei giorni precedenti al ritardo) il 25/03 e il 26/03, entrambi negativi.. ho tutti i sintomi tipici per me ogni mese della sindrome premestruale …
Posso escludere quindi una gravidanza e imputare il ritardo alla pillola? Oppure dovrei ripetere il test? Attendo con ansia risposta
Grazie

C.,26 anni


Cara C.,
hai assunto la pillola nei tempi e nei modi corretti puoi stare tranquilla in quanto ha un’altissima probabilità di efficacia, ricorda che EllaOne agisce fino a 120 ore (5 giorni). Quindi comprendiamo la tua preoccupazione ma sembra che tu abbia seguito le procedure corrette di assunzione del contraccettivo di emergenza, e quindi puoi stare abbastanza tranquilla, visti anche i risultati negativi dei due test. I test di gravidanza solitamente per essere attendibili vanno effettuati o il primo giorno di ritardo oppure dopo 12/14 giorni dal presunto rapporto a rischio, tempo necessario affinché l’ovulo fecondato risalga le tube di Falloppio e si impianti sull’endometrio, solo allora il corpo inizierà a rilasciare l’ormone della gravidanza.
Detto questo tieni presente che il contraccettivo di emergenza è pur sempre un farmaco che irrompe con il suo elevato apporto ormonale sugli equilibri dell’organismo; di conseguenza questo potrebbe produrre anche risposte non funzionali come i classici effetti collaterali (nausea, vomito, dolori al ventre, etc..) ma soprattutto anomalie del ciclo come episodi di spotting, anticipi e ritardi del ciclo. Anomalie che dovrebbero rientrare in un paio di mesi dall’assunzione della pillola del giorno dopo.

Quindi non dovrebbero esserci i presupposti per un rischio di gravidanza!
Se vedi che l’ansia non riesce a placarsi puoi sempre effettuare l’analisi del sangue delle beta hcg che dovrebbero essere ancora più attendibili del test casalingo.
Un caro saluto!