attualita

DGTube: 5 misteri nascosti nelle opere d’arte

Vi siete mai chiesti cosa nascondono i quadri famosi?
Scopriamolo insieme!

Ecco i 5 misteri nascosti nelle opere d’arte

LA MADONNA CON SAN GIOVANNINO

La Madonna con San Giovannino è un dipinto di Sebastiano Mainardi che si trova a Firenze e rappresenta Maria con un bambino.
Il mistero che si cela dietro questo quadro è un particolare che troviamo poco sopra la spalla destra della Madonna: infatti, se ingrandiamo la foto, riusciamo a vedere un qualcosa che vola, e la sua forma sembra essere un’UFO, oltretutto ben disegnato.

IL PROFETA ZACCARIA

Nel dipinto che rappresenta il profeta Zaccaria di Michelangelo troviamo alcune anomalie.
Analizzandolo bene si nota come il profeta assomigli moltissimo a papa Giulio II, il quale aveva grosse tensioni con Michelangelo, tanto che sembra che il pittore lo abbia raffigurato volutamente con le stesse sembianze in quanto dietro di esso sono presenti due angeli, uno dei quali risulta fare un gesto molto particolare. Infatti, all’epoca, il gesto dell’angelo assumeva lo stesso significato del nostro attuale dito medio.

LA GIOCONDA

Uno dei quadri più famosi in tutto il mondo è la Gioconda di Leonardo Da Vinci.
Ciò che questa opera nasconde sembra essere il famoso “codice da vinci” e pare che si trovi all’interno dei suoi occhi. Se ci soffermiamo su di essi, infatti, si riescono a leggere alcune lettere e numeri anche se non è chiaro il loro significato.

MOZART

Meno famoso rispetto ai quadri precedenti, anche questo ritratto di Mozart di Pietro Antonio Lorenzoni, sembra nascondere qualcosa. All’epoca questi tipi di dipinti erano usati esattamente come ai giorni d’oggi usiamo le fotografie; in questo particolare ritratto Mozart tiene una mano nascosta nella giacca, e questo potrebbe significare che egli fosse un affiliato alla massoneria.

LA CREAZIONE DI ADAMO

Un altro mistero sembra celarsi nel quando che rappresenta la Creazione di Adamo del Buonarroti. Infatti se ci facciamo caso, gli angeli dipinti attorno al Signore riprendono esattamente l’anatomia del cervello umano.
Non è la prima volta che si trovino associazioni tra i dipinti di Michelangelo e l’anatomia umana… Sarà solo una coincidenza?