fotogallery

“Zio Ciccio” è troppo grasso! La scimmia cicciona thailandese portata ad un centro dimagrante – FOTO

ROMA – Grassa e felice.
Una scimmia cicciona della Thailandia è stata portata ad un “centro dimagrante” per primati a causa del suo peso.

Si tratta di un macaco cinomolgo molto noto tra i turisti di un mercato di Bangkok per le sue curve morbide, soprannominato non a caso “Uncle Fatty”.
E nomignolo più appropriato non poteva essere.

“Lo zio Ciccio” ha raggiunto un peso di 15 kg, il doppio delle dimensioni di un grande esemplare maschio della specie (i maschi pesano tra i 4,7 e i 8,3 kg), sviluppando una pancia enorme.

Dopotutto, la scimmia cicciona non faceva altro che rimpinzarsi di cibo offerto dai turisti, come frullati, pannocchie e pasta.

scimmia grassa thailandiaLa scimmia cicciona inizia la cura dimagrante

Dopo diverse segnalazioni, gli ufficiali della fauna selvatica thailandesi hanno portato la scimmia a un controllo sanitario.
E’ in ottima salute, ma dovrà iniziare un percorso “dimagrante” per cercare di ridurre il suo peso.

Il gruppo thailandese per la conservazione dei primati “Monkey Lovers” ha detto che lo zio ciccio non è malato, ma solo il grasso, e sarà presto restituito ai suoi amici.
Il macaco, infatti, ha avuto un ruolo importante nella comunità di scimmie che vagano liberamente intorno al mercato nel distretto di Bang Khun Tian, insegnando agli esemplari più giovani cose importanti, come sopravvivere.

Lo zio Ciccio al momento si trova nel centro di recupero della fauna selvatica Nakhon Nayok, dove riceverà controlli sanitari.
La scimmia cicciona, inoltre, sarà sottoposta ad una dieta rigorosa e dovrà fare una dura attività fisica, come correre e oscillare sugli alberi, per perdere peso.

La Thailandia è patria di centinaia di migliaia di scimmie selvatiche, compresi gibbonie, macachi, langur e Loris, che vagano liberi e sono popolari tra i turisti.