attualita

Università. Appuntamento con il cinema al Roma Tre Film Festival

ROMA – Torna il Roma Tre Film Festival giunto alla sua dodicesima edizione. Dal 9 al 14 maggio al teatro Palladium proiezioni, workshop, masterclass e mostre faranno da contorno ad una rassegna che, ideata e diretta da Vito Zagarrio e nata come ‘Carta bianca Dams’ all’interno del festival romano ‘Arcipelago’ per valorizzare i cortometraggi degli studenti, si è gradualmente evoluta in evento aperto a giovani professionisti provenienti dai Dams italiani o dalle scuole di cinema, ma anche ad autori di varie generazioni che in qualche modo hanno a che fare con la formazione e con l’educazione all’immagine.

Il programma del Roma Tre Film Festival

Al taglio del nastro martedì 9 maggio ci saranno l’anteprima del documentario di Ornella Grassi ‘In guerra senza uccidere’ ed una serie di eventi dedicati al regista Marco Ferreri nel ventennale della sua scomparsa. Tra questi una mostra curata da Mario Canale e Stefania Parigi e allestita nel foyer del teatro, le proiezioni de ‘L’uomo che venne dal futuro’ di Mario Canale e di ‘Storia di Piera’ dello stesso Ferreri, alla presenza di Piera degli Esposti, e una tavola rotonda. Nel corso della prima giornata sarà anche consegnato il Premio Giulio Cesare Castello e presentato il Crisci (Centro di Ricerca Interdipartimentale sul Cinema Italiano). La manifestazione proseguirà il 10 maggio, con la proiezione al teatro Palladium del film ‘L’£il du cyclone di Sekou Traore’ del Burkina Faso, sostenuto dalla Cine’mathe’que Afrique e vincitore del ‘Francofilm-festival del film francofono 2017’. Seguiranno la proiezione de ‘La ragazza del mondo’ di Marco Danieli (Premio David di Donatello Opera Prima) e un doppio approfondimento sulle musiche del cinema, con l’omaggio a ‘Non essere cattivo’ di Claudio Caligari, con musiche composte ed interpretate dal vivo da Paolo Vivaldi e dal suo ensemble, la presenza dell’attrice Roberta Mattei e il concerto su V.i.t.r.i.o.l e il cinema animato di Simone Massi.

Le nuove tecnologie 4K HDR

Per giovedì 11 maggio previsto un evento speciale organizzato dalla Rai-Direzione Qualità e pianificazione con la presentazione de ‘Le nuove tecnologie 4K HDR’: con l’installazione di speciali monitor, saranno illustrate le nuove frontiere dell’alta definizione. A completare il programma la proiezione del docufilm ‘Roma, Napoli, Veneziaà’, con la partecipazione in sala di Lina Wertmüller, Antonio Tozzi e Valerio Ruiz, e la presentazione del film collettivo ‘Fuoricampo’, come esempio di Cinema del Reale prodotto dai Master di Roma Tre. Una masterclass su ‘La nuova legge cinema’ a cura di Silvana Leonardi- con l’intervento, tra gli altri, del direttore Cinema Mibact Nicola Borrelli- e un workshop su produzione e distribuzione del cinema indipendente, curato da Giacomo Martini alla presenza di numerosi operatori del settore, concluderanno la terza giornata. Venerdì 12 maggio si aprirà con i corti dei corsi di Filmmaking dell’anno accademico 2016-2017 e il tradizionale Concorso Carta Bianca Dams con la proiezione dei lavori in concorso presentati dai giovani filmaker. ‘La fotografia nei film di Quentin Tarantino a partire da Sergio Leone’ è il titolo di un’interessante masterclass tenuta da Patrizia Genovesi che precederà l’incontro con il regista Edoardo De Angelis e il produttore Pierpaolo Verga in una serata in collaborazione col Centro Culturale di Cinema ‘Kino’, in cui avrà luogo la proiezione di ‘Indivisibili’ di Edoardo De Angelis.

L’incontro con Roberto Faenza

Nella penultima giornata, il 13 maggio, continueranno le proiezioni dei corti in concorso, mentre nel pomeriggio si terrà un evento speciale sulla violenza contro le donne, rappresentata dal film ‘Dentro’ di Andre’s Alce Maldonado e da una tavola rotonda coordinata dalla produttrice Sibilla Barbieri sul delicato tema del rapporto tra vittime e carnefici. In serata l’incontro con Roberto Faenza e col suo cinema ‘di impegno’, in occasione della proiezione del suo film ‘Forza Italia’. L’appuntamento, a cura di Christian Uva, completerà una giornata di studi dedicata al ’77 nel quarantennale della morte di Giorgiana Masi.

La premiazione dei vincitori del Concorso Carta Bianca Dams

Nella giornata conclusiva del Roma Tre Film Festival, il 14 maggio, si terrà la masterclass ‘Un perfetto conosciuto’ tenuta dal regista Paolo Genovese. Seguiranno un’intensa tavola rotonda e l’anteprima romana del coraggioso film ‘Vangelo’ di Pippo Delbono (Premio Speciale Regia ai Nastri d’Argento 2017), dove gli apostoli sono interpretati dai migranti. La serata, a cui prenderanno parte anche alcuni profughi ospiti presso il centro d’accoglienza ‘Mediterraneo’, vedrà la partecipazione, tra gli altri, dello stesso Delbono e della cantante Petra Magoni, autori di un saluto musicale appositamente interpretato per il festival: a loro verrà anche consegnato il Premio Palladium in collaborazione con l’Universita’ ‘Kore’ di Enna. La manifestazione si concluderà con la premiazione dei vincitori del Concorso Carta Bianca Dams e l’assegnazione del premio del pubblico, con conseguente proiezione del corto vincitore. Negli anni il festival ha monitorato l’immaginario di una generazione, seguendo l’irruzione del digitale e tastando il polso di un ‘cinema espanso’, di una immagine in movimento che, attraverso numerose contaminazioni, ritrova la propria vitalità. Anche in questa edizione il Roma Tre Film Festival si vuole proporre al pubblico come una manifestazione sinergica tra cinema, televisione, video e arti elettroniche, teatro, musica e mass media, interagendo anche con altre discipline teoriche come la filosofia, la storia, la letteratura.