fotogallery

La magia nel cuore di Roma: dopo 56 anni riapre il Giardino delle Cascate

ROMA – Un luogo quasi incantato nel cuore della Capitale di cui non tutti i romani sono a conoscenza.
Dopo 56 anni è stato riaperto al pubblico il Giardino delle Cascate, un pezzo di paradiso naturale sulle sponde del laghetto dell’Eur.
Un armonioso intreccio di salti e getti d’acqua, scogliere, pietre naturali, piante di diverse specie.

giardino delle cascate-eur (3) giardino delle cascate giardino delle cascate-eur (1) giardino delle cascate-eur (2)
<
>

Realizzato nel 1961 su disegno del grande Raffaele De Vico, il Giardino delle Cascate venne presto chiuso e usato solo, sporadicamente, come set cinematografico.
Oggi riapre al pubblico dopo un attento lavoro di restyling, a 56 anni dall’inaugurazione.
Presenti al taglio di nastro Roberto Diacetti, presidente di Eur S.p.A., il presidente dell’Assemblea Capitolina Marcello De Vito e il presidente del IX Municipio Dario D’Innocenti.

Il Giardino è aperto al pubblico tutti i giorni, dalle 7 alle 20.

“Il Giardino delle Cascate”, afferma l’architetto Franco Zagari, autore di alcuni essenziali “complementi” all’opera, “è forse il giardino moderno italiano più interessante della seconda metà del Novecento”.

Il tutto con un impianto progettuale che s’iscrive nella tradizione italiana, dunque caratterizzato da simmetrica e “classica” regolarità.
La sua funzione non è meramente estetica: con i suoi movimenti d’acqua contribuisce all’ossigenazione delle acque del lago.

Il Giardino delle Cascate

La riapertura al pubblico arriva dopo la riparazione del ponte Hashi (che vuol dire “ponte” in giapponese) di Zagari, la cui pavimentazione vetrata era stata danneggiata da vandali: il ponte pedonale che passa sulla cascata centrale, connettendo le diverse sponde e facendo del giardino un tutt’uno con l’assieme del lago artificiale e delle sue frequentatissime passeggiate (come quella detta “giapponese”).

Ripartono così l’attenzione e l’interesse per il laghetto dell’Eur, vera e propria “Versailles moderna” e meta sempre amata dai romani per praticare sport acquatici, per una sgambata d’allenamento o per una semplice passeggiata domenicale con la famiglia.

“Un tassello della valorizzazione dell’Eur”, ha detto il presidente del Municipio IX, “un gioiello che s’incastona in un Municipio che fa del verde il suo vanto”.

De Vito, dal suo canto, ha ringraziato Eur S.p.A. e il Municipio, affermando di sentirsi “onorato”, come rappresentante del Campidoglio, “di riaprire quest’opera e ridarla ai cittadini”