spettacolo

Kendall Jenner su Vogue India. La modella al centro di nuove polemiche

Kendall Jenner su Vogue IndiaROMA – Indian Affair titola uno dei magazine più popolari al mondo, quasi prevedendo cosa sarebbe accaduto. Kendall Jenner su Vogue India ha, infatti, scatenato una polemica di proporzioni indescrivibili. La modella è stata scelta come cover girl per la copertina che segna il decimo compleanno della versione indiana della rivista.

Fotografata da Mario Testino, Kendall appare in un servizio fotografico in pieno stile indiano. Nelle foto, all’interno del numero di maggio, la modella è accompagnata dall’attore indiano Sushant Singh Rajput, uno dei sex symbol del paese. Per i lettori di Vogue India, allo stesso modo si poteva preferire una modella indiana per la copertina.

“Qual è lo scopo di Vogue India nel mettere donne bianche che non hanno nulla a che fare con la nostra cultura? Per cosa? Più vendite e click? È disgustoso. Le donne di colore sono sempre escluse anche quando si parla della loro cultura o razza”, scrive qualcuno indignato su Instagram. “Le donne indiane sono belle e in copertina ci sarebbe dovuta essere una bellissima donna indiana”, aggiunge qualcun altro. Nulla contro Kendall nella maggior parte dei commenti ma naturalmente la modella è rimasta al centro del vortice delle polemiche come termine di paragone con quello che doveva essere.

Tra l’altro, la Jenner non è nuova al ruolo di cover girl di Vogue. La modella è stata protagonista di Vogue Australia, Vogue Germania, Vogue Spagna e Vogue Giappone. Eppure i lettori indiani avrebbero preferito una star più rappresentativa della loro cultura. Una tra tutte Priyanka Chopra, protagonista di Quantico e del revival cinematografico di Baywatch (nelle sale dal 1 giugno).

Il team di Vogue India, nonostante siano passati diversi giorni dallo scoppio della polemica, non ha ancora commentato. Sembra che il magazine abbia preferito non dare spiegazioni riguardo la propria scelta.

Kendall Jenner su Vogue India, la modella di nuovo oggetto di critiche dopo lo spot Pepsi

Nessun commento neanche da parte di Kendall, per la seconda volta in un mese oggetto di critiche. All’inizio di Aprile, infatti, si è alzato un polverone per lo spot Pepsi di cui era protagonista. Tre minuti colpevoli di minimizzare e ridicolizzare gli scontri tra manifestanti e polizia che in passato hanno infiammato l’America. Il risultato? Spot ritirato e periodo di silenzio obbligato per la modella. Ora pare che Kendall dovrà prolungare il suo stare lontana il più possibile dai riflettori.