scienza

Scoperta nuova specie di dinasauro. Zuul, il suo nome preso da Ghostbuster

ROMA – Una nuova specie di dinosauro, lo Zuul crurivastator, trova il proprio spazio nella storia del Pianeta Terra. Il suo uno dei migliori fossili mai ritrovati.

Dinasauro Zuul, un nome che arriva dal cinema

In questa particolare scoperta scientifica immaginazione e realtà si sono incontrate oltre ogni aspettativa. Per capire quanto la fantasia dell’uomo abbia rasentato il rigore scientifico bisogna risalire al film Ghostbuster e alla terribile creatura Zuul, ‘Guardia di Porta’, che scatenava l’orda di mostri infernali sulla città di New York. Ecco il nuovo dinosauro assomiglia in maniera incredibile al mostro di celluloide. Una somiglianza così spiccata da aver spinto i ricercatori del Royal Ontario Museum a battezzare il fossile proprio con il suo nome. Anche Dan Aykroyd, protagonista del film, ha rilasciato, in un video, la sua testimonianza su questa incredibile somiglianza.

Dinasauro Zuul, ritrovato quasi in carne ed ossa

Il fossile è stato ritrovato in Montana in un ottimo stato di conservazione. Rinvenuti parti dei tessuti molli, il cranio e la coda. Zuul gironzolava sulla Terra circa 75 milioni di anni fa, precisamente nel Cretaceo. La sua famiglia è già conosciuta ed è quella degli ankylosauro, “animali” di grossa taglia e dotati di una spessa corazza. Due tonnellate e oltre di peso e un corpo lungo non meno di sei metri. Il dinosauro si muoveva su quattro zampe ed era dotato di una coda robusta e ricca di spuntoni. Al termine della coda una struttura ossea tanto resistente da spezzare le gambe agli altri predatori. Anche il cranio era corazzato con quattro corni sulla sommità e molti altri disposti sotto gli occhi. Un altro corno era posizionato dietro il collo. I grandi occhi e le narici altrettanto imponenti e larghe donavano al dinosauro un aspetto davvero infernale.