Durante il periodo fertile ho avuto delle perdite rosate-marroncine…

Perché non mi viene il ciclo? È possibile una gravidanza in queste circostanze? Può darsi che il ritardo sia legato all’assunzione della pillola?

Gentile dottore,
Le scrivo per avere dei chiarimenti. Il mio ultimo ciclo l’ho avuto dal 9 al 14 aprile, i giorni fertili dovrebbe essere stati tra il 23 e il 29 aprile. In quest’arco temporale e più precisamente giorno 23 aprile ho avuto delle perdite rosate- marroncine che sono durate circa 2/3 giorni ed erano scarsissime. Tuttavia premetto che il 14 marzo ho assunto la pillola del giorno dopo Norlevo da 1.5 mg, a seguito di un rapoorto a rischio. Dopo l’assunzione dal 18 marzo al 21 marzo ho avuto delle perdite legate probabilmente alla pillola. Nonostante ciò il ciclo mi è arrivato ad aprile come sopra indicato, segno che la pillola ha fatto effetto. In questo mese ho avuto diversi rapporti però sono stati tutti protetti da preservativo. Tutti i rapporti sono iniziati senza preservativo che però poi abbiamo utilizzato, e sono terminati con eiaculazione esterna nel preservativo. Il ciclo doveva arrivarmi giono 12 maggio ma ad oggi ancora niente. Ultimamente sto avendo mal di testa sono nervosa e facilmente irritabile, è quasi come se non sorpotassi nessuno. Alla fine di aprile ho avuto un esame universitario e sono stata parecchio in ansia.
Perché non mi viene il ciclo? È possibile una gravidanza in queste circostanze? Può darsi che il ritardo sia legato all’assunzione della pillola?(perché ho letto che per un po di tempo il ciclo ne risente) E le perdite del 23/04 a cosa sono dovute? All’ovulazione?
Grazie in anticipo.

Anonima, 20 anni


Cara Anonima,
durante il periodo dell’ovulazione può capitare di avere episodi di spotting, cioè piccole perdite di sangue. Lo spotting ovulatorio è dovuto ad un brusco calo degli estrogeni (sbalzo ormonale) che solitamente precede di qualche giorno il picco ovulatorio (picco di LH) e che provoca un piccolo sfaldamento della mucosa uterina.
Le alterazioni ormonali possono anche essere legate alla pillola del giorno dopo che comporta una introduzione brusca ed elevata di ormoni a cui l’organismo deve far fronte generando anche risposte non funzionali, come variazioni nell’andamento del ciclo sia nella qualità che durata, che tendenzialmente dovrebbero rientrare in un paio di mesi.
Le alterazioni ormonali, che potrebbero provocare le irregolarità del ciclo, possono dipendere da cause diverse: stress fisico ma soprattutto emotivo, disturbi del comportamento alimentare, irregolarità nel ciclo sonno-veglia, assunzione di farmaci e/0 droghe.
Se lo spotting si protrae nel tempo e si ripete nei mesi ti consigliamo comunque di consultare un ginecologo o rivolgerti a un Consultorio, dove troverai degli esperti per monitorare insieme la situazione, dare un nome alla causa ed eventualmente intraprendere un trattamento.è un segnale del corpo che ci suggerisce che bisogna attivarsi.
Da quello che ci racconti non riteniamo sia nulla di grave, anche perchè come ci accennavi i rapporti sono stati protetti. Prova ad aspettare qualche altro giorno, se vuoi tranquillizzarti puoi anche effettuare un test di gravidanza valido sin dal primo giorno di ritardo.
Un caro saluto!