tech

Il display flessibile Samsung diventa elastico

display flessibile SamsungROMA – Il display flessibile Samsung diventa addirittura elastico promettendo meraviglie. Tra non molto dimenticheremo per sempre l’attuale concetto di smartphone per abituarci a nuovi dispositivi che, pur mantenendo le medesime funzioni, si torceranno, avvolgeranno e piegheranno per riprendere, alla fine dell’uso, la loro dimensione originaria.

display flessibile Samsung

Il display flessibile Samsung diventa elastico

L’appuntamento con le novità sui nuovi smartphone è per domani, 24 maggio, alla Display Week, uno degli appuntamenti più importanti del settore. È qui che Samsung presenterà il suo schermo Oled da 9,1 pollici. Un pannello che non solo sarà flessibile ma si potrà espandere e torcere come un vero e proprio elastico. La casa coreana, all’avanguardia nel settore, non si è comunque sbilanciata sulla sua possibile commercializzazione. Mancano ancora molti test da effettuare ma, di sicuro, il futuro è questo. In qualche modo, quindi, l’era degli schermi semplicemente pieghevoli volge già al termine ancor prima della sua piena diffusione.

Il display flessibile Samsung non solo smartphone

Gli impieghi di una tecnologia come quella promessa da Samsung sono praticamente infiniti. Basti pensare agli “indossabili”. Smartphone e device in grado di prendere le più svariate forme senza perdere nulla in performance. Secondo il colosso coreano uno schermo così concepito potrà essere montato praticamente ovunque anche su bracciali e abiti. Un mercato questo in forte espansione. Secondo alcuni analisti gli schermi flessibili saranno montati su ben 560milioni di device entro il 2023. Sempre alla Display Week, Samsung presenterà anche un nuovo modello di visori per la realtà virtuale e un display per l’altissima definizione con una risoluzione da 3840 x 2160, con una densità di 2250 pixel per ogni pollice. Tutto questo si tradurrà nella realtà virtuale alla portata di tutti.