attualita

Grande successo per Futuro Remoto. 250 mila i visitatori totali

successo per futuro remotoROMA – Grande successo per Futuro Remoto. Sono 250.000 i visitatori che quest’anno hanno animato la trentunesima edizione dell’evento dedicato al tema Connessioni, la terza nel cuore della città di Napoli, in Piazza del Plebiscito.

Partito con la concessione della medaglia del Presidente della Repubblica, l’evento ha l’obiettivo di rafforzare il rapporto tra scienza e società, da sempre mission di Città della Scienza. Così Futuro Remoto è stato una vera e propria consultazione di massa sui temi della RIS3 della Regione Campania.

Il nuovo format di Futuro Remoto in Piazza del Plebiscito, che è la più grande manifestazione di social innovation europea, dimostra che è possibile avvicinare i cittadini alla scienza, alla cultura e all’innovazione.

“Il successo di questa terza edizione è essenzialmente un successo di persone e di connessioni: è grazie alla sinergia tra le nostre istituzioni, Regione Campania e Comune di Napoli, tra le sette Università della Campania e tra i centri di ricerca e il mondo dell’impresa che Futuro Remoto è stato possibile anche quest’anno”, ha dichiarato il Segretario Generale di Città della Scienza Vincenzo Lipardi.

“Il nostro ringraziamento – ha aggiunto – va soprattutto ai ricercatori, agli startupper, ai volontari, alle associazioni e tutti coloro che hanno scelto mettersi in gioco portando il frutto delle proprie innovazioni in piazza, a contatto con il pubblico. Questo è il senso vero della nostra manifestazione. Accanto ai promotori, voglio ricordare che la scelta di fare di Futuro Remoto la base comunicativa della RIS 3 della Campania risponde al bisogno di mettere al centro del dibattito, dell’attenzione politica, dell’azione sociale il tema della reindustrializzazione intelligente delle nostre città, il bisogno di una nuova scolarizzazione scientifica dei nostri giovani, la necessità di creare città aperte, connesse, solidali”.

34078183363_21f3cb9466_z 34045807994_87d21ababe_z 34065761894_0d2517c147_z 34078169613_944a9b081a_z 34078280673_932ac0cdfb_z 34085265824_7fd11d4841_z 34085265864_66790aee72_z 34085265954_9b620994aa_z 34098004703_4c234b80d1_z 34098009423_5293d70b22_z 34541117500_2774766bea_z 34541119570_80202592a4_z 34725368852_b7794b8f23_z 34756995551_0b52abd643_z 34868331706_8b7cd33f3b_z 34888544915_30f646c6d3_z 34888641315_ee91dfb308_z 34928360365_51c9217e41_z 34928361285_5e88a01893_z
<
>

Grande successo per Futuro Remoto: i numeri dell’evento

Per 4 giorni dalle 10.00 alle 22.00 Piazza del Plebiscito è stata animata da 100 incontri con ospiti internazionali, esperti e ricercatori, oltre 10.000 dimostrazioni ed esperimenti per un totale di 550 realtà partecipanti all’interno dei 9 padiglioni e delle 12  isole tematiche.

2000, invece, i ricercatori che hanno scelto di portare in piazza e mostrare al pubblico quello che avviene ogni giorno nei loro laboratori; 60 le imprese  che hanno preso parte agli appuntamenti ed alla sessione di b2b, svoltasi per la prima volta quest’anno, ed oltre 100 le che scuole hanno trasformato la piazza in un’aula didattica d’eccezione.

“Ormai  – dichiara ancora Vincenzo Lipardi – questa manifestazione è in sé una grande connessione, da piazza del Plebiscito lancio l’idea che Futuro Remoto diventi la piattaforma permanente di comunicazione e coinvolgimento sociale della Ris3 Campania”.