attualita

2 giugno. Ecco come si festeggia la Repubblica Italiana a Napoli

ROMA – Venerdì si festeggia la Repubblica Italiana e sarà un giorno di festa in cui potrete anche dedicarvi ai tanti eventi che ci saranno a Napoli tra mostre, concerti, festival e curiosità da gustare, anche con gli occhi!

Vi va di fare un salto con noi? Scopriamo insieme le 7 cose da vedere nella città del sole per una vacanza o un weekend indimenticabile!

Assaggia la Napoli verace!

Se non avete mai mangiato qualcosa di davvero autentico siete capitati nel posto giusto: Napoli è la città delle sagre, da non perdere la Festa del Pescato di Paranza , la Cerasa Fest alla rotonda Diaz e la MozzarelliAmo. Napoli è anche la città natale della pizza, di questo piatto che la resa famosa in tutto il mondo. Di pizzerie antiche nella città ce ne sono tante ma le migliori sono sicuramente Sorbillo e Michele, che incantano i palati di milioni di commensali da più di un secolo.

Sorseggiare un buon caffè

Come diceva De André in una sua celebre canzone “Ah che bellu caffè, solo a Napule o sann fa”: non potete non entrare in uno dei bar storici della città e non prendere un caffè. Prendere il caffè a Napoli significa partecipare ad un rito sociale tipico del capoluogo Campano. Attenzione però: il caffè a Napoli viene sempre servito, appositamente, nella tazzina di ceramica bollente, sia per questioni igieniche, che ormai per folclore. I migliori caffè della città sono da prendere al Gambrinus o dal Bar del Professore, che si trovano entrambi in Piazza Trieste e Trento.

Arte in mostra

Napoli è una città ricca di storia e di mostre: il 2 giugno ci sarà un’apertura straordinaria fino a sera del Palazzo Zevallos Stigliano, per consentire ai cittadini e turisti di ammirare il meraviglioso quadro di Caravaggio, i Musici, in prestito da New York. Infine, non puoi non inchinarti al Cristo Velato, la statua realizzata da Giuseppe Sanmartino. La statua, è attualmente conservata nella Cappella San Severo.

Scatta un selfie a Piazza del Plebiscito

Altro grande simbolo di questa città è Piazza del Plebiscito: ha fatto da sfondo a tutti gli eventi più importanti di questa città come i concerti delle star internazionali, funerali, eventi pubblici e manifestazioni. In mezzo alla Piazza ci sono due statue: è ormai noto tra i turisti il gioco dei due cavalli, ossia riuscire ad attraversare la piazza ad occhi chiusi partendo dalla porta del Palazzo Reale; nessuno è mai riuscito a compiere l’impresa a causa della prospettiva irregolare della piazza e per la pendenza.

Fare un tour nella Metro dell’arte

Incoronata dalla CNN per due anni di fila, a Napoli c’è la stazione più bella del Mondo: si tratta della fermata della Metro Toledo (Linea 1). La fermata è un tripudio di blu: la percezione è quella di essere nel blu del mare grazie al gioco di luci e colori. Ma non è la sola; ogni stazione racconta in maniera unica la città con statue, installazione visive e luci, rendendo ogni viaggio un’esperienza plurisensoriale.

A ritmo di musica

A pochi passi dal centro storico dove si concentrano le botteghe degli artigiani dell’arte presepiale, la manifestazione musicale Le Notti del Nilo, in Piazzetta Nilo con le band napoletane più talentuose a cui seguirà la Silent Disco per gran parte della notte per ballare a ritmo di musica con le cuffie wireless. Infine, il Mates Festival il grande evento di musica elettronica si svolgerà all’Ippodromo di Agnano per tre giorni con grandi ospiti come i The Kolors e Bob Sinclar. Venerdì ci saranno anche grandi dj internazionali come Tony Touch, Promise Land, Anfisa Letyago.

Chiudere in bellezza con il Babà

Napoli è una città fatta tutta da gustare: non solo la pizza, il caffè e le sfogliatelle ma anche il babà è tra le cose da fare se si va a Napoli. Questo dolce è classico della pasticceria napoletana ed è fatto di pan di spagna, a forma di fungo, imbevuto nel rhum. È possibile provarlo in diverse varianti: semplice, guarnito con crema e fragole, con il cioccolato. Il migliore della città? Quello della Pasticceria Il Capriccio.