spettacolo

Imagine Yoko Ono coautrice. E’ un capolavoro a quattro mani

Imagine Yoko OnoROMA – Imagine Yoko Ono coautrice. Il capolavoro in musica, patrimonio di tutta l’umanità, cambia e arricchisce la sua firma. Il brano che tutti nel mondo conoscono e cantano ha, infatti, da ieri, un nuovo co-autore. Forse, più giusto dire una nuova co-autrice.

Imagine Yoko Ono coautrice, è capolavoro a quattro mani

La National Music Publishers’ Association of America ha aggiunto, ufficialmente, alla lista degli autori di Imagine, oltre a John Lennon, la compagna Yoko Ono. Una decisione che, a 48 anni dalla sua incisione, lascia i fan del cantante e non solo a bocca aperta. Anzi, non poche le voci contrarie che si sono levate dopo la decisione della NMPA. Una svolta che, ora, potrebbe prolungare anche il diritto d’autore legato alla canzone. Diritto che negli USA scade dopo 70 anni dalla morte dell’autore. Una data ancora lontana se si pensa che John Lennon fu assassinato nel 1980.

Imagine Yoko Ono

Imagine Yoko Ono coautrice, fu ispirata dai suoi versi

L’avversione per l’artista nipponica risale allo scioglimento dei Beatles. I fan da sempre imputano a Yoko Ono l’aver allontano John da Paul McCartney ma la storia sulla fine della band inglese è molto più complessa. Forse è da rintracciare nella stessa personalità dei quattro di Liverpool e negli anni ’70. Anni di ricerche e rivoluzioni culturali. Per John Lennon la compagna Yoko fu di grande ispirazione. La stessa Imagine, ad esempio, si deve, in gran parte, ai versi che la Ono compose ispirata dal terrore per la devastazione della bomba atomica. Una verità ammessa, anche se solo postuma, dallo stesso Lennon. Nel corso della premiazione di Imagine quale canzone del secolo, il figlio di John e Yoko, Sean, ha permesso la trasmissione di un audio. Registrazione dove, lo stesso Lennon, dichiara “Imagine dovrebbe essere riconosciuta come una canzone di Lennon/Ono. Se mai dovessi accreditare un’altra persona, quella sarebbe mia moglie”. La poesia di Yoko Ono risale a molto prima di Imagine, è del 1963. Qui si possono riconoscere i versi che poi sono diventati parte integrante del brano. “Imagine one thousand suns in the sky at the same time”. E ancora “Imagine the clouds dripping. Dig a hole in your garden to put them in”. Storia finita quindi, Imagine è un capolavoro scritto a quattro mani.