spettacolo

Cotto e frullato: la web serie arriva al cinema

ROMA – Più di 200.000 iscritti al canale Youtube, oltre 12 milioni di visualizzazioni e una campagna di crowdfunding su Ulule che ha raccolto quasi 42.000 euro: è questa la ricetta che ha permesso alla web serie cult “Cotto & Frullato” di sbarcare ora sul grande schermo con “Cotto & Frullato Z – The Crystal Gear”, film scritto, diretto e prodotto da Paolo Cellamare, con protagonista lo chef Maurizio Merluzzo.

La serie, che in soli tre anni ha conquistato il pubblico di “frullomani”, non è semplicemente la parodia di un programma di cucina: “Vi abbiamo condensato insieme tutto quello che ci appassiona, ed in particolare il cinema spettacolare d’azione, fantascienza, horror e crime, creando qualcosa di unico al mondo”, spiegano il regista Paolo Cellamare e l’attore Maurizio Merluzzo.

Al lavoro sulla seconda stagione

Dopo una prima stagione composta da 12 episodi, i giovani creativi di “Cotto e Frullato” hanno cominciato a lavorare alla seconda, chiamata “Cotto e Frullato Z” e per concluderla in maniera spettacolare hanno scelto di girare tre episodi da montare in un secondo momento in un unico film.

Il film ha come protagonista Maurizio Merluzzo, interpretato da sé stesso, chef del web celebre per la sua passione per i cibi frullati in grado, secondo lui, di donare un’incredibile energia. Sequestrato dal suo acerrimo nemico, uno psicopatico hater serial killer chiamato Nino Seiseisei, Maurizio dovrà trovare il modo di vendicarsi, grazie anche all’aiuto di una serie di bizzarri personaggi.

La campagna di crowdfunding 

Il lungometraggio è stato finanziato dai fan e dagli appassionati grazie ad un’eccezionale campagna di raccolta fondi che si è svolta nel 2016 su Ulule, la piattaforma di crowdfunding reward-based con la più alta percentuale di campagne finanziate con successo al mondo: l’obiettivo di 39.000 euro del progetto “Cotto e Frullato – il gran finale” non soltanto è stato raggiunto ma anche superato, permettendo al team di ottenere €41.712 per produrre il film. Un vero e proprio record per il settore del filmmaking in Italia.