spazio e scienza

Asteroid Day 2017: al via gli eventi e le dirette in Italia e nel Mondo

Asteroid Day

Questa è la terra al tempo in cui i dinosauri popolavano un pianeta lussureggiante e fertile, ma un asteroide di sei miglia di diametro cambiò tutto per sempre. Colpì con la forza di diecimila testate nucleari… un trilione di tonnellate di frammenti e detriti si innalzò nell’atmosfera, creando una soffocante cortina di polvere che per mille anni il sole non riuscì a penetrare… è avvenuto in passato, avverrà di nuovo, la questione è solo quando.” [dal film Armageddon]

Il 30 giugno 1908 un asteroide esplode a Tunguska (Siberia) ad una quota di circa 5-10 km, creando un bagliore visibile ad oltre 700 km di distanza, abbattendo milioni di alberi e causando un terremoto del quinto grado della scala Richter.

30 giugno 2014 – nasce l’Asteroid Day, la giornata che dal 2014 promuove la consapevolezza globale sul pericolo di asteroidi a rischio di impatto sulla Terra, riconosciuta anche dall’Onu. L’evento è celebrato anche in Italia, con moltissime iniziative dedicate al grande pubblico per scrutare il cielo.

Tra i fondatori dell’Asteroid Day figurano Brian May, leggendario chitarrista dei Queen ma anche astrofisico e Grigorij Richters, regista, il cui film “51 Degrees North” ha dato proprio il via a questo movimento. 


Guarda il video live di AsteroidDay su www.twitch.tv


Il rischio che asteroidi precipitino sulla Terra c’è, ma non pensate alle catastrofi che avete visto al cinema: nella realtà non sarà Bruce Willis a portare una squadra sull’asteroide più pericoloso per salvare il pianeta, come accadeva in Armageddon (1998).

Si tratta piuttosto di individuare innanzitutto gli asteroidi a rischio e poi di studiare a livello internazionale una soluzione, che, verosimilmente, preveda la deviazione del corpo roccioso ‘impazzito’.

Per fare questo è necessario uno studio coordinato volto a gestire l’emergenza di un impatto. Pensandoci, possibilmente, molto prima che accada. Il rischio di impatto è remoto, ma c’è. La minaccia è reale, “meglio non dormire, ma tenerla presente e studiarla”.

Lo ha spiegato bene Gianluca Masi, astrofisico, ideatore del Virtual Telescope Project e coordinatore per l’Italia dell’International Asteroid Day. Esiste anche un asteroide che porta il suo nome, ma lui ha assicurato che non è “malintenzionato”. Quali sono, allora, gli asteroidi che dobbiamo temere?


VIRTUAL TELESCOPE di Gianluca Masi

Il Virtual Telescope Project è ufficialmente il coordinatore di Asteroid Day in Italia! Siamo stati i primi, lo scorso anno, a rivestire un tale ruolo e proprio per via dell’eccellente lavoro che abbiamo svolto, per il 2017 sono state individuate altre figure di coordinamento altrove nel mondo. Questo ci rende oltremodo orgogliosi, visto l’ineguagliato impegno con cui il Virtual Telescope si contraddistingue da sempre sulle scene internazionali proprio sugli asteroidi potenzialmente pericolosi, proponendone l’osservazione in diretta a tutto il mondo, spesso offrendo delle vere e proprie primizie.

In occasione dell’Asteroid Day Italia 2017 il Virtual Telescope offrirà una sessione osservativa in streaming con commento dal vivo a cura dell’astrofisico Gianluca Masi, resposanbile scientifico del Virtual Telescope, comodamente fruibile via web e avente per oggetto proprio gli asteroidi near-Earth. L’evento si svolge in collaborazione con il canale “Scienza & Tecnica” di Ansa.

“Voglio ringraziare tutte le associazioni, i planetari, tutte le istituzioni che hanno voluto esserci per questa edizione del 2017- ha spiegato Masi su Facebook-. Il merito va assolutamente a tutti quelli che mettendoci del tempo, del lavoro, delle energie, risorse e conoscenze, vorranno celebrare Asteroid Day in Italia”.

Ecco la lista dei ‘punti di osservazione’ italiani

Qui tutti i dettagli

30 giugno – 2 luglio 2017 – “Asteroid Day Italia“, a cura dell’Osservatorio Astronomico “N. Copernico” (RN).
30 giugno 2017 – “Asteroid Day Italia” a cura del Gruppo Astrofili Monti Lepini – Osservatorio di Gorga.
30 giugno 2017 – “Asteroid Day Italia“, a cura Gruppo Astrofili Montagna Pistoiese – Osservatorio astronomico Pian dei Termini
30 giugno 2017 – “Asteroid Day Italia” a cura di Osservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d’Aosta e Planetario
30 giugno 2017 – “Asteroid Day Italia” a cura del Planetario Pythagoras di Reggio Calabria
30 giugno 2017 – “Asteroid Day Italia” a cura dell’Associazione Astronomica Quasar, Prato
30 giugno 2017 – “Asteroid Day Italia” a cura del Planetario di Lecco
30 giugno 2017 – “Asteroid Day Italia” a cura del Planetario de l’Unione Sarda e dell’Associazione Astrofili Sarda
30 giugno 2017 – “Asteroid Day Italia” a cura dell’Osservatorio Astronomico del Righi, Genova
30 giugno 2017 – “Asteroid Day Italia” a cura dell’Associazione Astrofili Segusini

 

Eventi per l’Asteroid Day 2017 sono programmati in tutti i cinque continenti e quest’anno essi includono la partecipazione delle maggiori agenzie spaziali: Agenzia Spaziale Europea (ESA); Agenzia Spaziale Giapponese (JAXA) e NASA, dove ogni giorno è asteroid day. Gli eventi si svolgeranno per un pubblico di tutte le età presso science center, planetari, musei, osservatori, scuole, teatri, biblioteche, piazze e luoghi istituzionali. Molti sono gratuiti e sono elencati sulla  mappa disponibile sul sito di Asteroid Day.

EVENTI REGIONALI

Lista completa: www.AsteroidDay.org/

Italia (varie città – il programma dettagliato è qui): sono previste attività in tutta Italia, coordinate dall’astrofisico Gianluca Masi, Responsabile per l’Italia di Asteroid Day. Conferenze e spettacoli di planetario sugli asteroidi, mostre dedicate alle meteoriti e molto altro, per il pubblico di tutte le età. Eventi si terranno presso: l’Osservatorio Astronomico “N. Copernico” di Saludecio

(RN); l’Osservatorio Astronomico di Gorga (RM); Osservatorio Astronomico della Montagna

Pistoiese (PT); Osservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d’Aosta e Planetario

(AO); Planetario Pythagoras di Reggio Calabria (RC); Planetario di Lecco (LC); Associazione Astronomica Quasar (PO); Planetario de l’Unione Sarda e Associazione Astrofili Sarda (CA); l’Osservatorio Astronomico del Righi (GE); Associazione Astrofili Segusini (TO); Associazione Culturale “Astronomiamo” (Roma).

Tucson, Arizona, USA: University of Arizona (UA), Flandrau Science Center and Planetarium, 27 giugno. Geoff Notkin, “Meteorite Man” di Science Channel, ospiterà un grande evento con cinque celebri ricercatori americani esperti di asteroidi: Dante Lauretta, principal investigator della missione NASA OSIRISREx e professore al Lunar and Planetary Laboratory; Eric Christensen, direttore della Catalina Sky Survey per la ricerca degli oggeti Near-Earth e associate staff scientist al Lunar and Planetary Laboratory; Heather Enos, vice principal investigator della missione OSIRIS-REx; Vishnu Reddy, professore assistente al Lunar and Planetary Laboratory; Daniella DellaGiustina, responsabile dell’image processing per la missione OSIRIS-REx. Il weekend del 30 giugno: il Flandrau Science Center & Planetarium dell’Università dell’Arizona ospiterà specifiche attività correlate agli asteroidi e alla missione OSIRIS-REx, spettacoli di planetario sugli asteroidi e una mostra a tema per il pubblico. Per ulteriori informazioni:

www.flandrau.org.

Londra, UK: Imperial College. Londra è uno dei luoghi dove Asteroid Day è stato co-fondato. Debbie Lewis, Vice Presidente dell’Expert Panel di Asteroid Day e specialista nella gestione di rischi, crisi e disastri ospiterà diversi ospiti, compresi Helen Sharman, la prima astronauta Britannica, Clemens Rumpf, Dr. Simon Green, Jerry Stone, Denis Pellerin, Peter Birtwhistle, Jonathan Tate e il Prof. Lewis Dartnell. 

Barcellona, Spagna: Centre Cultural Terrassa. Un programma centrato sul monitoraggio degli asteroidi pericolosi dalla Catalogna, Spagna, organizzato in partnership con l’Òmnium Cultural, Agrupació Astronòmica de Terrassa (AAT), Institut de Ciències de l’Espai (ICE), Consejo Superior de Investigaciones Científicas (CSIC) e l’Institut d’Estudis Espacials de Catalunya (IEEC).

Poznan, Polonia: Il Sindaco di Poznan, Jacek Jaśkowiak, consegnerà al Coordinatore Regionale di Asteroid

Day per la Polonia, Tomasz Kluwak, un premio per l’impegno nell’educare il pubblico sul tema degli asteroidi. Kluwak ha coordinato eventi per Asteroid Day a Poznan, Varsavia e dintorni, che includono un’osservazione astronomica, un concerto e un divertente evento nel parco! E’ prevista la partecipazione di più di 1000 studenti.

Madagascar: HABAKA Innovation Hub. Organizzato da Haikintana Astronomy per incrementare la consapevolezza sullo SKA international project presso l’American Center Madagascar in Antananarivo, l’evento include programmi e attività educative e una speciale osservazione astronomica notturna. 

Israele (varie città): “Fire from the Sky” conferenza del Coordinatore Regionale di Asteroid Day per Israele Victor Bar presso la Israeli Astronomical Association al Giv’atayim Observatory, il più antico osservatorio in Israele e principale sede degli astrofili Israeliani. Vi saranno altri due eventi nelle località di Netanya e Yarka, sempre centrati sugli asteroidi.

Pakistan (varie città). Organizzato da Mohammad Iftekhar Yezdani, giornalista e ingegnere. Include un programma all’aperto che propone: una Asteroid Day Walk, un’esposizione artistica, conferenze e conversazioni e una serata osservativa finale. Verranno anche proposti live streaming su social media e su RaheQamar, un giornale online focalizzato sullo spazio. 

Mexico City. Messico:  María Guadalupe Cordero, Geologa e Planetary Atmosphere Professor presso la National Autonomous University of Mexico, è al lavoro con SOMA (Socità Messicana di Astrobiologia) per organizzare sei conferenze sugli asteroidi e preparare materiale educativo da presentare presso tre musei e planetari nei pressi di Città del Messico.

Lincoln, Nebraska, USA: Il 29 giugno, presso la University of Nebraska, College of Law Space, Cyber, and Telecommunications Law Program e la University of Nebraska State Museum, Morrill Hall.  Un evento speciale, aperto dal professor Frans von der Dunk, firmatario dell’Asteroid Day Declaration, seguita da una breve presentazione del direttore esecutivo Elsbeth Magilton. Seguiranno due spettacoli full-dome in planetario: “Firefall” e “B612 Asteroid Show”.          

ASTEROID DAY “LIVE”

Asteroid Day LIVE è la prima trasmissione di 24 ore in diretta mai realizzata sul rischio asteroidi. Prodotta dal nuovo Broadcasting Center Europe (BCE) studio presso RTL City, Lussemburgo, il suo programma del 30 giugno servirà quale piattaforma per la prima conversazione globale sugli asteroidi. Condotta dal fisico Brian Cox, autore e commentatore della BBC, vedrà tra i partecipanti esperti scienziati, tecnologi, ricercatori in scienze planetarie, tra cui gli astronauti NASA Rusty Schweickart, Ed Lu e Nicole Stott; gli astronauti ESA Michel Tognini, Jean-François Clervoy; il primo astronauta Rumeno Dorin Prunariu, presidente dell’Association of Space Explorers (ASE), UN COPUOS; gli astrofisici e scienziati Susan McKenna-Lawlor, Julia De Leon, Mark Boslough, Patrick Michel; Marco Fuchs, Owner e CEO di OHB SE, e il vice Primo Ministro del Lussemburgo, Etienne Schneider.


INFO su:
Asteroid Day Italia
Eventi Asteroid Day
Esperti Asteroid Day
Intervista a Gianluca Masi, astrofisico, ideatore del Virtual Telescope Project e coordinatore per l’Italia dell’International Asteroid Day