attualita

Al Research Hub di Electrolux gli studenti dell’Università di Udine danno vita al cibo 4.0

electrolux università udineROMA – “Coccolato”, “Meringa vegan”, “Soy-sweet”,” Cavolf-lower” e “Souflé”.
Non si tratta dei cibi di una nuovissima dieta vegana dal sapore fantascientifico, ma dei prodotti alimentari innovativi ideati e progettati dagli studenti del primo anno del corso di laurea magistrale in Scienze e tecnologie alimentari dell’Università di Udine, ospitati lo scorso giugno dal Research Hub di Electrolux Professional di Pordenone per realizzare questi alimenti con l’utilizzo delle attrezzature professionali dello stabilimento.

Innovazione e creatività con il progetto dell’Universita’ di Udine e di Electrolux

Il progetto si inserisce nella recente stipula di una convenzione quadro tra l’Universita’ di Udine e Electrolux Italia spa, che ha reso disponibili e accessibili agli studenti le attrezzature e gli impianti professionali di sua produzione necessari all’ottenimento delle innovazioni di prodotto.

“L’iniziativa- spiega Monica Anese, docente di Scienze e tecnologie alimentari- rappresenta un esperimento di un nuovo modo di fare didattica per favorire il trasferimento delle conoscenze teoriche sul piano applicato e al contempo stimolare una discussione costruttiva con esponenti del mondo del lavoro.
La visita e’ stata anche un’occasione per far conoscere agli studenti una grande realta’ produttiva”.

electrolux università udine (5) electrolux università udine (4) electrolux università udine (3) electrolux università udine (2)
<
>

I cibi 4.0

Da ‘Coccolato’, il gelato vegano al cacao a base di latte di cocco, non considerato allergene, fortificato con vitamina B6, B12 e calcio, messo a punto da Marco Baracetti, Jacopo Fabris, Stefano Giotto, Elisa Mancabelli e Arianna Ortali. A ‘Soy- sweet’, crema dolce a base di soia, aromatizzata alla vaniglia e aceto di mele, a basso contenuto di grassi e utilizzabile per la preparazione di dolci oppure spalmabile su pane e biscotti, creato da Luana Corazza, Chiara De Monte, Alessandra Parma, Benedetta Ricci, Gianluca Santamaria.

Da ‘Cavolf-lower’, prodotto alimentare a base di cavolfiore e farina di ceci, farcito con mozzarella e pomodoro, di Giulia Alt, Daniele Cattaneo, Martina Ercole, Caterina Gianferrara, Giulia Lepre e Julian Quenin. A ‘Soufle”, di Alessandro Chies, Alessandro Cugini, Giulia De Nardi, Linda Luxa, Nicola Menegaldo, Andra Maria Ursoiu, preparato per souffle’ al formaggio, refrigerato e in grado di rispondere alle esigenze del consumatore moderno che dedica sempre meno tempo alla preparazione dei pasti.

Senza dimenticare la ‘Meringa vegan’, in cui l’albume d’uovo e’ sostituito con l’acqua di cottura di ceci, lo zucchero raffinato con lo zucchero di canna a velo, e con l’addizione di riboflavina e vitamina B12, spesso carenti nella dieta vegana, realizzata da Alberto Berlese, Andrea Colautti, Luca De Reggi, Anita Moro, Federico Poles, Alicja Szemraj. Tutti prodotti adatti per i vegani, ma anche a persone in sovrappeso e obese, diabetiche e celiache.

Tra i partecipanti all’iniziativa, per Electrolux Professional-The Research Hub, Innovation & Technologies (GR&D) Michele Simonato, technology manager, Arianna Bozzato, food processing engineer, Viktoria Roos, co-funding & university specialist, e Giulia Diamante, dottoranda di ricerca in Alimenti e salute umana dell’Universita’ di Udine.