tech

Scooter elettrico, il futuro degli spostamenti urbani è già realtà

Scooter elettricoROMA – Con lo scooter elettrico la mobilità urbana assume nuove forme. Basso impatto ambientale, versatilità e, cosa non trascurabile, pezzi alla portata di tutti. Due i modelli che irrompono sul mercato, l’Immotor Go e lìitaliano Solingo. Ecco caratteristiche tecniche e prezzi dei due modelli già disponibili.

Scooter elettrico, Immotor Go

L’Immotor Go nasce in America ed è il risultato di una campagna di crowdfunfing Indiegogo. Il modello della Immotor è già in vendita su Amazon ad un costo che non supera i 1500 dollari. Il piccolo scooter in realtà assomiglia ad un monopattino elettrico. Può raggiungere, con le sue tre ruote, ben 25 chilometri orari. Con ottimi pneumatici e una buona stabilità Immotor Go è un ottimo mezzo per spostarsi sulle piste ciclabili e in zone come le isole pedonali. La sua forza sta, però, nella versatilità della sua forma. Si richiude su sé stesso per essere, ad esempio, trasportato con facilità in metropolitana o su un bus. Non occupa spazio, quindi, in casa o in ufficio.

Immotor Go, la strumentazione

Tre ruote e batterie di facile sostituzione e ricaricabilità si sposano con un cruscotto degno delle migliori moto. Porte USB per la ricarica dei propri dispositivi, tachimetro e segnalazione del livello delle batterie. Ha in dotazione il limitatore di velocità, la radio, il supporto per lo smartphone, il Bluetooth e la rete 3G inclusa. A tutto questo si affianca anche un app dedicata con tutte le statistiche degli spostamenti.

Immotor Go 2 Immotor Go
<
>

Scooter elettrico, Solingo

E’ tutto made in Italy il Solingo, il primo scooter a energia solare. Il suo costo si aggira sui duemila euro ma è necessario aggiungere a questi il prezzo delle batterie. Il pannello solare montato sul suo bauletto garantisce una ricarica quotidiana di energia di poco inferiore al 10 per cento. La sua velocità massima è di 35 km/h.

Solingo, la strumentazione

L’autonomia del Solingo a batterie cariche è di ben 115 chilometri. Due le batterie al litio posizionate o nel bauletto o sul telaio. La scelta resta a discrezione del cliente. Il suo peso è di appena 35 chilogrammi e mezzo (senza batterie). Ha il telaio in alluminio e due propulsori da 250W e 500W. Questi sono posti sulla ruota anteriore e su quella posteriore. In dotazione il display LCD per il controllo delle batterie e della velocità. I freni sono a disco. Non si paga il bollo, ma solo per i primi cinque anni e si possono ottenere i contributi statali per l’acquisto dei mezzi di trasporto a bassa emissione.