spettacolo

William e Harry per la prima volta raccontano la loro mamma nel documentario su Lady D

documentario su lady dROMA – Per la prima volta in vent’anni, William e Harry raccontano la loro mamma nel documentario su Lady D: “Our mother: her life and legacy” (Nostra madre: la sua vita e la sua eredità) in onda su Itv questa sera alle 21 (le 22 in Italia).

Un racconto inedito e senza segreti che i due principi hanno voluto mettere su nastro per celebrare la vita della madre morta il 31 agosto 1997.

15 anni William e 12 Harry. Allora i due ragazzi erano solo degli adolescenti ma nella loro memoria la madre è più viva che mai. La sua allegria, la spensieratezza e il suo spirito da “bambina”. Questi i ricordi che vengono a galla al pensiero di Diana. Ricordi che serviranno per raccontare al mondo chi era veramente la principessa triste. Una donna che amava i suoi figli nonostante il dolore di un matrimonio infelice. Racconti inediti ma anche immagine inedite, mostrate dai due principi direttamente dal loro archivio personale. Foto e video mai mostrate prima e che andranno in onda a corredo della narrazione.

“Per chi si occupa di documentari come noi, – ha detto il produttore esecutivo Nick Kent – la cosa più importante è cercare storie che non siano mai state raccontate prima. nonostante di documentari su Lady D ne siano stati prodotti moltissimi nessuno ha mai ancora raccontato la sua storia dal punto di vista di chi la conosceva meglio di chiunque altro”.

Il documentario su Lady D: l’ultima telefonata a William ed Harry

Tra il materiale mai venuto alla luce, c’è il racconto dell’ultima telefonata che William e Harry hanno avuto con la madre. Una chiacchierata frettolosa che con il senno di poi avrebbero rimpianto per tutta la vita.

“Harry ed io avevamo una fretta terribile di salutarla – ha raccontato William – Se avessi saputo cosa sarebbe accaduto, ovviamente, non sarei stato così indifferente”. Dello stesso pare Harry: “Non ricordo esattamente che cosa le ho detto, ma quel che ricordo e che rimpiangerò per il resto della mia vita è la brevità di quella telefonata. Se solo avessi saputo che quella sarebbe stata l’ultima volta che le parlavo, le cose che avrei voluto dirle…”.

Oggi Diana sarebbe una mamma e una nonna probabilmente serena. È così che per farla rivivere ogni giorno, William parla di lei ogni sera a George e Charlotte.  “Lo faccio regolarmente quando metto George e Charlotte a letto, – ha detto William davanti alle telecamere – parlo di lei e cerco di ricordargli che ci sono due nonne nelle loro vite ed è importante che sappiano di era e che lei è esistita”.