tech

Cresce in Italia il mercato degli smartphone. Samsung leader ma Huawei fa il botto

mercato degli smartphoneROMA – Arriva da comScore, società specializzata nell’analizzare il mercato della tecnologia, la fotografia degli italiani e del loro rapporto con la telefonia mobile. Alla fiera internazionale dell’elettronica di consumo di Berlino, l’IFA, comScore ha presentato i dati sull’andamento del mercato italiano degli smartphone. Poche le sorprese fatta eccezione per la crescita esponenziale dei dispositivi Huawei. Ecco nel dettaglio i dati

Mercato degli smartphone, cresce la percentuale dei possessori

I vecchi telefonini resistono ma perdono quote di mercato a favore dei più moderni smartphone. I dati di giugno 2017, infatti, segnalano che, tra i possessori di dispositivi mobili, ben il 74 per cento degli utenti possiede uno smartphone. Nel 2016 la quota era ferma al 60 per cento. Tradotta in numeri, la percentuale corrisponde a ben 34 milioni di utenti. Sul versante dei costi, oltre il 20 per cento degli utenti ha speso per lo smartphone oltre 400 euro. Il 17% ha investito nel dispositivo una cifra oscillante tra i 170 e i 250 euro e solo il 15% degli utenti ha optato per smartphone economici spendendo tra i 125 e i 169 euro.

Mercato degli smartphone, la guerra tra le aziende

Sempre a giugno 2017, base dell’analisi di comScore, lo smartphone più venduto in Italia è risultato il Samsung Galaxy S8. Un boom di vendite che ha permesso ai coreani di controllare ben oltre il 37 per cento del mercato italiano. Un dato in discesa visto che lo scorso anno era al 41,9%. Apple con i suoi iPhone, invece, cresce detenendo una fetta del mercato che sfiora il 19% (nel 2016 al 17,9%). Il vero boom però è della Huawei. La sua una crescita complessiva del 413% in due anni. I suoi clienti sono praticamente raddoppiati raggiungendo, in percentuale il 16,3%. A seguire Nokia, LG, Wiko e Asus. In questo caso la percentuale complessiva non supera il 15 per cento degli utenti.

Mercato degli smartphone, Android il più amato

Scegliere uno smartphone piuttosto che un altro vuol dire anche privilegiare un certo tipo di sistema operativo. Da questo punto di vista gli italiani sembrano avere le idee molto chiare. Android è il sistema più amato e utilizzato. In percentuale la sua leadership si traduce in un bel 73,5%. Una fetta di mercato in ascesa. Nel 2016, infatti, sfiorava appena il 70 per cento. iOS, ossia il sistema operativo di Apple, si ferma ad appena il 18,7 per cento. Il miglioramento, in questo caso rispetto allo scorso anno, è di solo un punto percentuale. Il sistema operativo della Microsoft segna, invece, un crollo passando dal 10,5 di un anno fa al 6,9. Poco più del 10 per cento dei possessori di un dispositivo Android si dice interessato al cambiamento verso iOS. Una percentuale che sale quasi al 20 percento nel caso contrario. Lo scorso anno i possessori del sistema operativo Apple disposti a migrare erano appena il 15,3 per cento. Un chiaro segno, quest’ultimo, di chi sta vincendo la gara tra Google ed Apple.