spettacolo

Chi m’ha visto, commedia all’italiana per Giuseppe Fiorello e Pierfrancesco Favino

chi m'ha vistoROMA – Chi m’ha visto è il nuovo film con Pierfrancesco Favino e Giuseppe Fiorello che sarà nelle sale dal 28 settembre, per la regia di Alessandro Pondi.

Chi m’ha visto, la trama

Chi m’ha visto, che si ispira con assoluta modestia al gusto della commedia all’italiana degli anni ’60 dei Maestri Mario Monicelli, Dino Risi e Luigi Comencini, racconta la storia rocambolesca, comica e grottesca di Martino Piccione, un bravissimo chitarrista che collabora con i più grandi divi della musica leggera italiana, solo che nessuno se n’è accorto, perché lui è quello che sul palco sta dietro e i riflettori sono tutti puntati sul cantante famoso.

D’altra parte il mondo dello spettacolo è così: non conta quanto vali, conta quanto appari. E tutte le volte che Martino ritorna a casa nel suo paesino in Puglia, deve subire le ironie dei suoi concittadini che lo sfottono per la sua ossessione di diventare un musicista famoso. E allora, con l’aiuto del suo migliore amico Peppino, un “cowboy di paese” con pochi grilli per la testa, decide di mettere in atto un piano strampalato pur di attirare l’attenzione su di sé, e organizza la propria sparizione. Ma questo gesto estremo porterà a conseguenze davvero inaspettate…

Ambientata nella Puglia dei nostri giorni ed ispirata ad una storia vera, la pellicola riflette all’interno di un contesto allegro e spensierato l’ amara realtà in cui viviamo: spesso in nome di una esagerata ed effimera apparenza, dimentichiamo la sostanza delle cose.

Il film vede protagonisti anche Mariela Garriga, Dino Abbrescia e la partecipazione di Sabrina Impacciatore, insieme a quella di tantissimi altri ospiti sorprendenti, eccezionalmente in prestito al cinema per l’occasione.

Chi m’ha visto, il trailer

Prodotta da Ibla Film, R.O.S.A Production, Rodeo Drive con RAI CINEMA e distribuito da  01 Distribution, la pellicola è stata realizzata con il sostegno della Regione Lazio – Fondo regionale per il cinema e l’audiovisivo e anche il contributo della Regione Puglia e dell’Apulia Film Commission.

Chi m’ha visto rappresenta il debutto alla regia di Alessandro Pondi, scrittore e sceneggiatore che per il cinema ha firmato sia pellicole d’autore come “K il bandito” di Martin Donovan, “Litium Cospiracy” di Davide Marengo, “Mio papà” di Giulio Base, che commedie sentimentali come “Poli Opposti” e film campione di incassi come “Natale a Beverly Hills” e “Natale in Sud Africa”.