spettacolo

Caparezza presenta Prisoner 709, il primo singolo dopo 3 anni

Caparezza presenta Prisoner 709ROMA – Ci sono voluti tre anni ma adesso è tornato. Caparezza presenta Prisoner 709, il nuovo singolo che dà il nome al suo settimo album di studio in uscita il 15 settembre.

Il rapper pugliese torna sulle scene con un brano dalle sonorità sicuramente diverse dalla musica che il suo pubblico ha conosciuto in passato. Prisoner 709 ha sapori più elettrici. Letteralmente. Alla fine del video Caparezza viene condannato alla sedia elettrica. Colpevole di “reati musicali” avendo sperimentato tanti generi nella sua carriera. Scelte che a qualcuno sono potute non piacere e per questo da pagare con la morte.

Il video è diretto da Younuts (Antonio Usbergo & Niccolò Celaia), marchio specializzato nella realizzazione di video degli artisti di punta della scena rap italiana. Location di Prisoner 709 non poteva che essere un carcere in cui le atmosfere si fanno tetre a seguire il testo del brano. La clip, lanciata ieri, è già al primo posto delle tendenze di Youtube. In totale sono oltre 450 mila le visualizzazioni.

Caparezza presenta Prisoner 709: testo e video

Nel buio di una galera dalle barre chiuse
non immaginiamo la catena ma le piume.
Passano le guardie tra file di facce mute,
ci mordiamo lingue come capesante crude.
Scordati qui, sullo scaffale di un porta CD, che delusione,
la casa di reclusione, pressati fino alla nausea, alla repulsione,
chiamami “Opera” che mi danno la prigione, niente premio Nobel,
segui la mia traccia, feromone, 709.

Io sono il disco non chi lo canta, sto in una gabbia e mi avvilisco,
il futuro sopprime colui che negli occhi lo guarda, è un basilisco.
Qua tutto cambia, prima tra i santi dopo sei l’anticristo,
ho un buco in pancia, qua non si mangia, neanche gli avanzi, visto?
Prigioniero come fu mio padre nel braccio del 1210,
33 giri nell’atrio, viaggi psicotici, sfregi.
Portava un solco dentro che io non avrò mai,
ho solo un numero sul petto: 709!

Seven (seven o nine), o nine (quiete non hai)
Seven (seven o nine), o nine (quiete non hai)
dal fine dell’hi-fi alla fine pena mai.
Seven (seven o nine), o nine (quiete non hai).

Sulla targhetta l’agente legge la cifra: “709”
Il contatore o la muerte! É legge della cifra.
Oggi che la rete è l’unica, io giro con amo e lenza
ma la gente ascolta la musica, non ascolta la coerenza
e sono mariuolo avido tra tanti ladri d’oro platino e diamanti,
io mi immolo perché ho davanti il mio ruolo che mi inchioda, rabbi,
e non sono più di moda, Calvin, sul mio conto slogan blandi,
chiudi un occhio quindi gioca a dardi con il mio di volto non di Giovanardi.

Io copia fisica, in custodia cautelare rigida o digipack.
Chi mi vuole far visita, digita. Ho meno spazio che in una classifica minicar.
Sulle mie note qualcuno ci sniffa strisce di chimica.
Musica pericolosa per finta: strisce di Kriminal.
Ho un titolo di studio stampato su copertina
ma non mi prende nessuno qua non è più come prima.
Cerco me stesso quindi un supporto che ormai nessuno può darmi,
puoi contarci, 709!

Seven (seven o nine), o nine (quiete non hai)
Seven (seven o nine), o nine (quiete non hai)
dal fine dell’hi-fi alla fine pena mai.
Seven (seven o nine), o nine (quiete non hai).

Dal fine dell’hi-fi alla fine pena mai,
hai la fine penna e il mic quindi fila, impenna, vai!
E allora sto tra detenuti non da me temuti,
voglia di elevare i contenuti, scale che non si permette Muti,
Prevedo futuro, Baba Vanga.
Decedo sicuro, pala, vanga.
Porto nelle vene tanta rabbia.
Non so contenere la valanga.

Seven (seven o nine), o nine (quiete non hai)
Seven (seven o nine), o nine (quiete non hai)
dal fine dell’hi-fi alla fine pena mai.
Seven (seven o nine), o nine (quiete non hai).

Prisoner 709: l’album

Prisoner 709 contiene 16 tracce. Ognuna di queste è un capitolo di una storia raccontata anche attraverso tanti feauturing. Tra questi Max Gazzè, John Di Leo, DMC. Sul sito di Caparezza è disponibile il pre-order dell’album in versione cd o deluxe, a cui si aggiunge anche il vinile.

Caparezza presenta Prisoner 709: il tour

L’artista torna anche con un tour, al via da novembre. Prima di questo un’instore per far conoscere ai fan di tutta Italia il nuovo album. Prima tappa, Milano, il 16 settembre: per il lancio del disco è stato scelto lo store Feltrinelli di Piazza Piemonte.