Quando Carlo sarà re non vivrà a Buckingham Palace

Quando Carlo sarà re non vivrà a Buckingham Palace

Quando Carlo sarà ReROMA – Quando Carlo sarà re non vivrà a Buckingham Palace. Lo avrebbe detto chiaro e tondo il primogenito della regina Elisabetta. A lanciare l’indiscrezione è il Sunday Times che cita alcune fonti vicine ai Windsor.

L’erede al Trono di Inghilterra non amerebbe la “grande casa”, così viene chiamata tra i reali. Anzi l’idea di potersi trasferire a Buckingham Palace lo farebbe rabbrividire. È così che, semmai Carlo diventasse re, sarebbe pronto a rompere la tradizione. Lui e Camilla rimarranno a Clarence House, loro dimora attuale situata proprio a due passi da Buckingham Palace.

Quando Carlo sarà re non vivrà a Buckingham Palace: non adatto a una famiglia moderna

Troppo grande e poco adatto allo stile di vita di una famiglia moderna. Questi i motivi che spingeranno Carlo a declinare il trasferimento. In totale, l’edificio si estende su 77.000 metri quadrati. Tutti divisi tra 775 stanze, 52 camere da letto, 92 uffici, 188 alloggi per la servitù e 78 bagni. Quando Elisabetta II lascerà il trono, Buckingham Palace potrebbe così cambiare totalmente. Il principe Carlo avrebbe, infatti, intenzione di trasformarlo in un quartier generale fatto di uffici a cui si affiancheranno zone visitabili dal pubblico. Tra queste i saloni di stato. Secondo il Sunday Times, anche William sarebbe d’accordo sul cambio di rotta. Intanto, guardando al presente, Buckingham Palace sarà oggetto di grandi restaurazioni. Un rinnovamento dei locali che costerà ben oltre i 350 milioni di euro.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it