Il risparmio non è... acqua

Il risparmio non è… acqua

Roma – Secondo un’ultima ricerca, tre quarti delle persone non si preoccupano di quanta acqua utilizzano in casa e meno di un terzo, si dedica al risparmio.

Lo studio, condotto su 3,000 persone da Hubbub e Affinity Water, ha dimostrato che la maggior parte delle persone spende una media di nove minuti sotto la doccia, rispetto ai quattro raccomandati per risparmiare acqua e denaro. Quattro su dieci persone inoltre, hanno affermato di far scorrere l’acqua della doccia per almeno un minuto prima di entrarvi, usando quel tempo per lavarsi i denti, farsi la barba e andare in bagno.

Sono i giovani, quelli ad essere più inclini a passare più tempo sotto la doccia, con il gruppo che va dai 16 ai 24 anni che afferma di impiegare una media di 13 minuti per farsi la doccia. Affinity Water e Hubbub, hanno deciso di lanciare la #TapChat challenge nel tentativo di incoraggiare le persone a ridurre il loro consumo giornaliero d’acqua.

Nonostante si creda che fare la doccia consumi meno acqua rispetto al riempire la vasca, le docce di ultima generazione riescono a buttare fuori una media di 13 litri al minuto. Il che significa, che l’acqua usata durante una doccia di sei minuti equivale esattamente al riempire una vasca.

Attraverso la #TapChat, Affinity Water vuole spingere le persone a risparmiare più acqua possibile, per esempio attraverso l’uso di un timer mentre si è sotto la doccia, o attraverso l’utilizzo di un soffione che pompi meno acqua rispetto a quelli moderni, o ancora raccogliendo l’acqua fredda di inizio doccia in una bacinella per poi darla alle piante.

 

Fonte www.belfasttelegraph.co.uk

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it