Abito, bomboniere e festa. È italiana la prima donna a sposare se stessa

Abito, bomboniere e grande festa. È italiana la prima donna a sposare se stessa

prima donna a sposare se stessa

ROMA – È italiana la prima donna a sposare se stessa. Si chiama Laura Mesi e ha mantenuto una promessa che si era fatta un paio di anni fa. “Se a 40 anni non ho ancora il fidanzato faccio il matrimonio con me stessa”. E così è stato.

Originaria della Brianza, istruttrice di fitness e 40 anni compiuti. Laura ha organizzato tutto nei minimi dettagli. Abito bianco tempestato di brillantini, damigelle, festa pagata più di 10 mila euro anche grazie ai regali dei 70 invitati, torta nuziale, viaggio di nozze, bomboniere e servizio fotografico. Non si è fatta mancare proprio niente, Laura, per celebrare se stessa. E non è neanche mancata la commozione dei presenti al momento del sì.

“Credo fermamente che ciascuno di noi debba innanzi tutto amare se stesso – ha spiegato a La Repubblica -. Si può vivere una fiaba anche senza il principe azzurro. Se un domani troverò un uomo con cui progettare un futuro ne sarò felice, ma la mia felicità non dipenderà da lui”.

A celebrare la cerimonia un amico di Laura che, per l’occasione, ha anche indossato la fascia tricolore d’ordinanza. Ovviamente il matrimonio non ha valore né legale né religioso.

La prima donna a sposare se stessa, qualche mese fa il primo matrimonio single

Quello di Laura Mesi non è, però, il primo caso di matrimonio single. Qualche mese fa  il 40enne Nello Ruggiero, parrucchiere di Sant’Antonio Abate (Napoli), ha celebrato il suo matrimonio. “Sono convinto che non potrò mai amare nessuno quanto amo me stesso”, ha detto nel corso di una puntata del programma di Real Time Il boss delle cerimonie.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it