Legalità, firmato protocollo d'intesa Miur-GdF

Legalità, firmato protocollo d’intesa Miur-GdF

Roma – Firmato stamattina alla sede del Comando Generale della Guardia di Finanza di viale XXI aprile a Roma il protocollo d’intesa tra Miur e GdF su ‘Educazione alla legalita’ e prevenzione dell’evasione fiscale e delle violazioni finanziarie’. A sottoscriverlo la ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli e il comandante generale del Corpo Giorgio Toschi che consolidano, attraverso un accordo triennale, il rapporto di collaborazione tra il dicastero di viale Trastevere e il Corpo.

Educazione alla legalita’ e prevenzione di evasione fiscale, violazioni finanziarie, falsificazione, violazioni dei diritti d’autore, uso e spaccio di droghe. Su questi aspetti verranno programmate iniziative nell’ambito dell’insegnamento di ‘Cittadinanza e Costituzione’, a cui si affiancheranno specifiche attivita’ didattiche e formative in tema di alternanza scuola-lavoro, vera novita’ del protocollo. Uno strumento che si propone di arricchire e integrare i percorsi scolastici e formativi, di promuovere la cultura della legalita’ economica e finanziaria tra i giovani, ma anche di offrire agli studenti la possibilita’ di specializzarsi e acquisire competenze spendibili nel mercato del lavoro.

Gli studenti frequentanti il quarto anno delle scuole secondarie di secondo grado potranno svolgere alternanza e tirocini negli istituti di formazione della GdF, per approfondire temi affrontati sotto il profilo teorico in aula e conoscere il ruolo e i compiti istituzionali del Corpo. Tra le strutture ospitanti previste dal protocollo anche la Banda Musicale della GdF, rivolta in particolare ai ragazzi iscritti ai licei musicale, e il centro sportivo ‘Fiamme Gialle’, per chi frequenta i licei sportivi. Il protocollo verra’ diffuso, attraverso gli uffici scolastici regionali, a istituti scolastici, consulte provinciali degli studenti, Forum nazionale delle Associazioni studentesche e Forum Nazionale della Associazioni dei Genitori della Scuola. Verranno poi promossi nel mondo della scuola progetti educativi elaborati in collaborazione con il Comando Generale e sara’ favorita la partecipazione di insegnanti e studenti ai corsi di informazione organizzati in collaborazione con la GdF per la diffusione della legalita’ e per il contrasto dell’evasione fiscale. Un Comitato paritetico, coordinato da un rappresentante ministeriale e istituito dalla direzione generale per gli Ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, si occupera’ di promuovere l’attivazione delle iniziative previste dall’accordo, monitorare la realizzazione degli interventi e proporre adeguamenti per il miglioramento dei risultati.

“Considero questo protocollo un tassello decisivo dopo i protocolli che il Miur ha gia’ sottoscritto con il Csm, l’Autorita’ Nazionale Anticorruzione e la Direzione Nazionale Antimafia. Uno strumento qualitativo e innovativo, che si colloca in un percorso importante in questa fase storica dell’Italia”. Lo ha detto stamattina la ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli prima della firma del protocollo d’intesa tra Miur e Guardia di Finanza ‘Educazione alla legalita’ e prevenzione dell’evasione fiscale e delle violazioni finanziarie’. Un accordo triennale finalizzato all’attuazione di nuovi profili di ‘collaborazione formativa’ sottoscritto con il comandante generale del Corpo Giorgio Toschi nella sede del Comando Generale della GdF a Roma.

“Il ruolo che verra’ svolto dalla Guardia di Finanza nel percorso formativo delle nostre scuole, nelle classi quarte con l’alternanza, ma anche in rapporto con le universita’, e’ un contributo straordinario- sottolinea Fedeli- e rappresenta un’assunzione di responsabilita’ fondamentale nella formazione dei cittadini e delle cittadine e delle classi dirigenti di domani, un segnale di qualita’ e responsabilita’ verso il Paese che va oltre la funzione storicamente definita, che continuate a svolgere con grande apprezzamento mio e di tutto il Paese. Con la firma di questo protocollo- aggiunge- la Guardia di Finanza mette a disposizione dei ragazzi la ricchezza del proprio contributo alla lotta contro l’illegalita’, di una cultura della legalita’ anche finanziaria, ma anche competenze ulteriori, come con la banda musicale”. “Un elemento- prosegue- che avvicina le vostre funzioni e competenze al percorso formativo dei nostri ragazzi. Sottolineo in chiusura un aspetto di particolare orgoglio. Ho conosciuto il generale Toschi all’inizio del mio mandato ed e’ stato subito disponibile a proporre al ministero dell’Istruzione i contenuti di questo protocollo. Oggi lo sottoscriviamo a distanza di poco tempo da quel primo incontro. E sono orgogliosa di dire- conclude Fedeli- che siamo arrivati in tempo per fornire queste competenze e questa qualita’ all’inizio dell’anno scolastico e dell’anno accademico 2017-18”.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it