spazio e scienza

La “vita” oltre Nettuno, scoperto Haumea: un piccolo Saturno

piccolo SaturnoROMA – C’è “vita” oltre Nettuno. Il sistema solare non si esaurisce con il suo ottavo pianeta. Ai confini più esterni, è stato scoperto Haumea, quello che è stato definito un piccolo Saturno e che porta il nome della divinità hawaiana della fertilità. A provarlo un nuovo studio pubblicato su Nature e guidato da Jose Luis Ortiz dell’Istituto di Astrofisica dell’Andalusia, a Granada. A dare il contributo anche l’Italia con l’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), l’università di Padova, e gli osservatori di San Marcello Pistoiese, di Tavolaia, di Lajatico e di Monte Agliale.

Haumea, com’è fatto il piccolo Saturno 

Haumea è uno di quelli che viene definito un pianeta nano. Lo si conosce dal 2004 ma oggi si è potuto osservarlo più nel dettaglio. Nella notte tra il 20 e il 21 gennaio 2017, il pianeta è passato davanti  alla stella URAT1 533- 182543. Un evento che gli astronomi non hanno potuto perdere e che gli ha permesso di valutare anche la quantità di luce del pianeta al passaggio. Un indicatore importante per comprendere le sue dimensioni e la sua densità.

Quella notte, così, Haumea ha rivelato la sua vera natura. Ha la forma di un pallone da rugby, più grande di quanto si pensava. La vera sorpresa, però, è stata l’anello di polveri e ghiaccio che lo circonda, in modo simile a come avviene su Saturno. Probabilmente i residui di altri pianeti che si sono sparsi dopo qualche collisione. È la prima volta che viene scoperto un disco attorno a un pianeta transnettuniano. Come se non bastasse, proprio come Saturno, Haumea è circondato da due lune Hìiaka e Namaka. Ora l’obiettivo è quello di capire quando si è formato il trio e in che modo.