spettacolo

Blake Lively ha dichiarato di esser stata molestata dal suo make up artist

Roma – Blake Lively è finalmente riuscita a confessare uno dei suoi più grandi e tormentati segreti. Forse la star di Hollywood, ha capito di non essere da sola dopo tutte le ultime notizie che hanno visto sue colleghe e donne di grande successo, denunciare le violenze subite dal produttore cinematografico Harvey Weinstein.

La star trentenne, ha rivelato di aver passato un orribile periodo successivamente alla violenza subita per mano del suo make up artist. L’attrice di Gossip Girl, ha affermato in un’intervista: “Diceva cose davvero inappropriate e insisteva nel volermi mettere il rossetto usando le dita”. “Una notte stavo dormendo nel mio camerino tra una ripresa e l’altra, e quando mi sono svegliata lui mi stava filmando. Ero completamente vestita per fortuna, ma è stato qualcosa di davvero terrificante,” ha continuato la star.

La vincitrice dei People’s Choice Awards, ha affermato di aver riportato l’accaduto ai produttori e che questi però, non abbiano preso assolutamente nessun tipo di provvedimento. Provvedimenti, che invece sono stati presi quando un giorno involontariamente il cane della star, ha fatto i suoi bisogni all’interno del suo camerino. La mamma di due bambini, ha affermato che il produttore l’ha immediatamente redarguita dicendole: ‘E’ inaccettabile, non posso tollerare che cose del genere accadano di nuovo’.

Nell’intervista, la Lively, ha affermato di aver parlato dell’abuso con il suo avvocato e che dopo una lunga causa, il MUA è stato finalmente licenziato dal film al quale stavano lavorando. La star, ha comunque giustamente affermato che toglierlo da quel determinato film, non gli avrebbe impedito di mantenere la stessa condotta all’interno del mondo cinematografico.

 

Fonte metro.co.uk