Passando dal cerotto alla pillola sarei da subito coperta?…

Come va effettuato il passaggio? Devo iniziare la prima pillola il primo giorno di flusso, dopo la sospensione del cerotto, o ci sono altre modalità ?

Buongiorno,
Avrei bisogno di una informazione riguardante il passaggio da cerotto Evra a pillola. Ho assunto per 2 mesi Klaira, al 18esimo giorno è iniziato uno spotting durato 10 giorni e il ciclo non si è presentato (il primo mese sì). Su indicazione della ginecologa ho applicato il cerotto Evra il 27esimo giorno, ossia il giorno in cui avrei dovuto assumere la penultima pillola (la prima placebo delle due). Il cerotto non mi sta dando problemi ma forma diverse pieghe anche se mi sembra attaccato, e i bordi superiore e inferiore sono sollevati di 1 mm anche se non reputo necessario sostituirlo con un altro. Oltretutto mi viene da limitare ogni movimento per paura che si possa staccare quindi stavo valutando di tornare alla pillola, una più leggera di quella che ho assunto per 2 mesi. Come va effettuato il passaggio? Devo iniziare la prima pillola il primo giorno di flusso, o il giorno in cui metterei il primo cerotto dopo la settimana di sospensione, o il giorno dopo aver tolto il 3 cerotto? E se il ciclo dovesse saltarmi come questo mese (la dottoressa mi disse che non è infrequente con quella pillola) quando inizio? Trovo informazioni contrastanti. Inoltre la copertura la avrei da subito? Non ho ancora avuto rapporti – solo preliminari – e in ogni caso utilizzerei il preservativo.
Grazie mille!

Anonima, 21 anni


Cara Anonima,
solitamente per il passaggio si consiglia di aspettare l’arrivo del flusso ematico dovuto alla sospensione del cerotto (anche se potrebbe tardare ad arrivare). Questo metodo dà maggior garanzia contraccettiva ed evita l’insorgenza dello spotting.
Il nostro suggerimento è quello di mantenere il più possibile una coerenza nella modalità di assunzione in modo da evitare confusioni rispetto alla copertura.
In oltre, per un maggiore scrupolo, consigliamo di far passare almeno una settimana dall’inizio del blister prima di affidarsi completamente all’efficacia della pillola (anche se solitamente nei foglietti illustrativi si afferma l’azione contraccettiva fin dalla prima compressa). Quest’ulteriore attenzione ci garantisce un maggior tempo per far abituare anche l’organismo al cambiamento.
Per quanto riguarda la scelta della pillola, ci sembra importante che tu possa far riferimento al tuo ginecologo di fiducia. Solitamente, lo specialista di riferimento conosce al meglio la storia medica del proprio paziente e può consigliare la pillola più adatta anche in base alle caratteristiche psico-fisiche dell’ assistito.
Parliamo di aree psicofisiche perché, come anche tu hai notato, a volte un tipo di contraccezione può andar bene per una persona mentre per un’altra no. Ad esempio anche se il cerotto Evra non ti ha creato disagi fisici ed effetti collaterali, la costante preoccupazione che non aderisca bene alla pelle o che si possa staccare ti ha portato alla decisione di cambiare metodo.
Speriamo di aver chiarito i tuoi dubbi; torna a scriverci se ne senti il bisogno.
Un caro saluto!