attualita

Istituto Ruiz e Polo museale Atac: quando l’alternanza funziona

ROMA -L’Istituto statale Ruiz di Roma e il Polo Museale di Atac. Un progetto di alternanza scuola – lavoro.

L’impegno di studenti, docenti e dello staff del polo museale in questione.

Sono gli ingredienti per il successo di percorso formativo appena concluso che ha unito la didattica al lavoro.

 

Grazie alla collaborazione avviata tra il Polo museale di Atac e l’istituto romano, due classi – una del liceo linguistico e una dell’istituto informatico – hanno portato avanti e concluso con successo due percorsi formativi nell’ambito dell’alternanza scuola lavoro.

Istituto Ruiz: sono Giovani ciceroni e Polo Museale Virtual i due progetti realizzati con Atac

Seguiti dallo Staff del Polo Museale di ATAC, i ragazzi della 4B ling hanno realizzato il progetto “Giovani Ciceroni”.

Obiettivo dell’attività è stata valorizzare l’uso del mezzo pubblico e il rispetto del bene comune.

Attraverso la ricostruzione storica di antiche linee ferroviarie, la realizzazione di visite guidate e la creazione di percorsi didattici per gli studenti delle scuole primarie e secondarie, i ragazzi hanno messo in pratica le competenze acquisite.

I ragazzi della 4A Informatico hanno invece realizzato il progetto “Polo Museale Virtual”, un sito Web per diffondere la conoscenza del Polo Museale ATAC all’interno del territorio, disponibile a questo link.

Il sito realizzato dagli studenti dell’Istituto Tecnico Statale Vincenzo Arangio-Ruiz, in collaborazione con l’Atac, permette a turisti, visitatori e cittadini romani di migliorare la loro esperienza turistica nelle vicinanze delle fermate del percorso Roma-Lido e della Metro B.

Polo museale Virtual, un sito semplice per tutti

“Il sito è molto semplice da utilizzare – si legge nella presentazione – e permette di accedere alle funzioni sviluppate dagli studenti in pochi semplici passi permettendo anche ai novizi del web un miglioramento del loro viaggio all’interno della città eterna. In breve, Atac Maps Tourists offre ai propri utenti delle mappe personalizzate che, per ogni fermata disponibile della Metro B e del percorso Roma-Lido, offrono maggiore visibilità a quei monumenti o attrazioni turistiche che altrimenti sarebbero trascurate a causa della loro scarsa conoscenza”.