Ho toccato per un attimo l’anello, posso averlo compromesso?…

Mentre facevo un bidet caldo ho controllato la presenza dell’anello e ho inserito in vagina un dito prima bagnato con acqua calda…

Salve, spero possiate aiutarmi.
Salve ho un dubbio, spero possiate aiutarmi.
Io controllo molto spesso dove è posizionato nuvaring, praticamente ogni volta che vado in bagno. Ieri mi è capitato di dover trattenere molto la pipì e altro prima di poter andare in bagno, quando sono potuta andare prima di sedermi e liberarmi ho controllato l’anello e l’ho sentito davvero molto basso, poco dopo l’entrata; appena fatta la pipì ho poi ricontrollato e già lo sentivo più su, quando poi la sera sono riuscita anche ad evacuare ho notato che solo ad allora l’anello era nella solita posizione cioè molto in alto e in profondità.
È quindi possibile che quando l’ho sentito basso fosse solo un fatto di essermi trattenuta dall andare in bagno e quindi avevo la vescica e forse l intestino troppo pieni e quindi spingevano l’anello verso il basso?
Scusate se vi pongo questa domanda ma controllo sempre l’anello e lo sento spesso molto alto, sta volta l’ho sentito basso e mi sono impensierita, spero non ci sia problemi a livello contraccettivo, devo proteggere i rapporti? Inoltre oggi mentre facevo un bidet caldo ho controllato la presenza di nuvaring e ho inserito in vagina un dito prima bagnato con acqua calda e ho toccato per un attimo l’anello, pensate che possa aver compromesso l’anello? Sono nella terza settimana, e se l’avessi compromesso non vorrei interromperlo ora ne saltare la pausa, per evitare errori devo proteggermi ora fino all’inserimento del prossimo anello?? Oppure sono protetta Lo stesso e posso continuare con i rapporti non protetti?
Grazie mille, siete sempre molto disponibili.
Anonima



Cara Anonima,
rispetto al tuo primo dubbio, potrebbe succedere che il gonfiore addominale importante possa comportare un maggiore pressione sul pavimento pelvico, ma non dovrebbero esserci particolari rischi.
L’efficacia contraccettiva viene compromessa nel caso in cui ci sia una espulsione dell’anello dalla vagina e non ci sia un reinserimento entro le 3 ore.
Da quello che ci scrivi non c’è stato un’espulsione ma solamente un aggiustamento.
Rispetto all’ultimo episodio considera che l’anello soffre le alte temperature dirette, immersione o lavaggio diretto sotto acqua calda/bollente .
Se l’anello è posizionato bene in vagina, la temperatura viene modulata dalla temperatura corporea (in questo caso vaginale) e non viene alterato, se invece è fuoriuscito per almeno il 50% dalla vagina allora bisogna prendere in considerazione il cambio dell’anello.
Dalle tue domande ci arriva una importante preoccupazione rispetto al metodo contraccettivo al punto da spingerti di controllarlo più volte al giorno, forse potrebbe essere di maggiore aiuto confrontarti con il tuo ginecologo di fiducia, magari in un discorso vis a vis potrebbe darti delle indicazioni più individualizzati e soprattutto potreste valutare un altro metodo contraccettivo diverso che possa permetterti di vivere più serenamente la sessualità.
Speriamo di esserti stati d’aiuto!
Un caro saluto!