Disturbo del comportamento sessuale: ogni fase ha la sua importanza.

Il sesso non è solo uno dei bisogni primari dell’uomo, ma un comportamento che coinvolge la totalità della persona, passando attraverso le sensazioni, le emozioni e il pensiero…

Il sesso non è solo uno dei bisogni primari dell’uomo, finalizzato alla mera evoluzione della specie, ma un comportamento che coinvolge la totalità della persona, passando attraverso le sensazioni, le emozioni e il pensiero. Tale esperienza è quindi carica di significati individuali, riguardanti il proprio vissuto e la propria storia personale, e sociali, legate al contesto in cui si vive. E’ una modalità “personale” con cui si può entrare in rapporto con l’altro e che da evidenza della proprio modo di stare in relazione.
Non c’è da sorprendersi che in un epoca in cui alla base di tutto c’è la prestazione e in cui spesso i rapporti sono filtrati dalla rete, viene meno la ritualità che accompagna e che richiede un atto sessuale. Perché l’esperienza sessuale sia vissuta in modo positivo, non si possono ignorare componenti come: la complicità, l’attesa, l’aspettativa, la spontaneità, la fantasia, etc…
Prima di poter parlare di disturbo, è bene tener presente il ciclo “normale” della risposta sessuale: desiderio, eccitazione, orgasmo e risoluzione.
Il desiderio riguarda la voglia di entrare in contatto con la persona interessata e coinvolge l’individuo nella sua interezza. L’eccitazione coinvolge principalmente il corpo, possiamo definirla come un’attivazione generalizzata di tutto l’organismo con il conseguente aumento del flusso sanguigno.
A questo punto l’individuo è pronto ad unirsi nell’atto sessuale, fino al raggiungimento dell’orgasmo, con conseguente allentamento della tensione sessuale.
La fase finale, quella risolutiva, consiste in una sensazione di rilassamento muscolare e di benessere generale.
I disturbi della risposta sessuale possono verificarsi in una o più di queste fasi.
Le cause possono essere di varia natura: organica, pscicologica, ideologica, culturale, educativa, religiosa, relazionale, contestuale, etc… Per questa ragione è molto importante capire cosa sta succedendo nella persona prima di arrivare ad una conclusione.
Nonostante la sessualità ricopra un ruolo fondamentale nella vita di ognuno, riconoscere di avere delle difficoltà è molto faticoso e fonte d’imbarazzo.
Infatti, nonostante sia possibile superare il proprio disagio, c’è una forte resistenza a chiedere aiuto.
E’ bene sapere che i disturbi legati alla sessualità sono molto diffusi e che ci sono figure professionali molto preparate e pronte ad accogliere questo tipo di disagio come i ginecologi, gli andrologici, gli psicologi, i sessuologi, etc…
Sapere di non essere soli può essere di aiuto a chi ha deciso di rinunciare ad un aspetto così importante della vita, basta volersi fare aiutare!

Lo sapevi che…

“Il miele è un toccasana naturale per molti disturbi e ha un ruolo positivo anche per i problemi sessuali. Un bel cucchiaio di miele prima di andare a letto riattiva il metabolismo, da energia e stimola la produzione di testosterone e l’appetito sessuale”.

Zilbergeld nel 1999 condusse uno studio su uomini con disturbi dell’erezione, riscontrando in essi la presenza, fortemente radicata, dei seguenti pensieri: ”Un uomo vero desidera sempre ed è sempre pronto a un rapporto sessuale”, ”Un uomo vero è sessualmente funzionante”, ”il sesso è sostanzialmente un pene rigido e tutto ciò che si può fare con esso”, ”il sesso equivale al rapporto sessuale in senso stretto”.

Hawton nel 1985 individuò invece una serie di miti sulla sessualità femminile “Qualsiasi donna prenda l’iniziativa sessuale è immorale”, “il sesso deve accadere solo su iniziativa dell’uomo”, “la masturbazione è sporca o pericolosa”, “è sbagliato avere fantasie durante il rapporto”.

Dubbi e domande…

Fabio, 37 anni
Sono fidanzato da poco e mi succede già da un mesetto ormai che nel bel mezzo del rapporto il mio pene si affloscia…

 Anonimo, 27 anni
Il mio pene inizialmente è in erezione ma quando metto il preservativo cerca di afflosciarsi, nn subito, ma mentre ho il rapporto si affloscia.


 In questa scena di Viaggi di Nozze, Raniero, con il suo comportamento,  riesce in modo esemplare a uccidere la libido e il desiderio sessuale..