spettacolo

I Comunisti col Rolex arrivano a San Siro: Fedez e J-Ax live il primo giugno

ROMA – Direzione San Siro. Dopo il successo riscosso nei numerosi live, Fedez e J-Ax sbarcheranno nel famoso stadio milanese il prossimo primo giugno. Ad annunciare la novità è stato lo stesso rapper che su Facebook, con grande emozione ha scritto: “Adesso è ufficiale, il 1 giugno saremo a San Siro. Mentre lo scrivo mi tremano le mani. San Siro non è mai stato un obiettivo e neanche un traguardo: troppo grande solo per poterlo immaginare. San Siro è un tempio e insieme un sogno proibito. Io sono partito dal niente, c’è stato un periodo in cui non mi potevo permettere neppure di pagare la bolletta della luce, figuriamoci se potevo permettermi di sognare le luci a San Siro. Oggi mi sembra di riviverlo tutto questo percorso, passo dopo passo, goccia di sudore su goccia di sudore”.

Fedez, il ricordo del passato

Un percorso lungo quello del rapper, che continua così: “La gavetta, le paranoie, le serate a fare il grande senza sapere cosa avrei fatto da grande. Prima dei riflettori ci sono state le ombre, prima del pubblico sui social i centri sociali, prima delle bollicine la birra calda. Pian piano sono arrivate le prime soddisfazioni. E insieme alle soddisfazioni l’adrenalina e le vertigini di chi si rendeva conto di aver iniziato a salire ma con la paura costante di precipitare. Il primo Alcatraz mi sembrava un traguardo impossibile. Poi è arrivato il primo Forum e mi sembrava ancora più impossibile. Poi abbiamo fatto quattro forum e mi sembrava di volare. Se mi guardo indietro vedo che tutto questo lo abbiamo costruito da zero e ne sono orgoglioso, ma se mi guardo avanti vedo l’azzardo più grande, mi avvicino a un traguardo insperato e non posso nascondere la mia paura. Non so se sarà una vittoria ma mi gioco la faccia insieme a voi”.

Nuovi progetti

E dopo aver ricordato le proprie esperienze, Fedez non dimentica chi ha reso possibile tutto questo, il suo pubblico: “Ed è con voi che voglio vivere l’evento più importante della mia carriera” continua. “Un evento che apre la porta su un sogno ma che allo stesso tempo chiuderà un periodo importante della mia vita. A San Siro calerà il sipario anche sul progetto di Comunisti con il Rolex, che ho portato avanti con tanta passione insieme al mio amico J-Ax. Dopo San Siro forse ci saranno nuovi progetti e nuovi sogni. Ma a quelli penserò dal 2 giugno. Il 1 giugno spero soltanto di essere all’altezza di quel palcoscenico e del vostro affetto. Il 1 giugno spero soltanto di avervi al mio fianco”.