Il Signore degli Anelli diventa una serie tv: Amazon e Warner Bros in trattative

Per la realizzazione della serie sono stati coinvolti anche Netflix ed HBO

ROMA – Il Signore degli Anelli diventa serie tv?
Secondo i rumors che si rincorrono ferocemente da qualche giorno, Warner Bros e Tolkien Estate (la società che gestisce i diritti delle opere dello scrittore) sarebbero in trattative con Amazon Studios.
Per la realizzazione della serie sono stati coinvolti anche Netflix ed HBO: quest’ultimo avrebbe abbandonato il progetto a causa dei costi onerosi.
Come riporta Deadline, infatti, si parla di cifre da capogiro.
Solo per l’acquisizione dei diritti televisivi si stima qualcosa come 200 milioni di dollari, da aggiungersi ai costi di sviluppo e produzione.
Oltre a questo, il bilancio per una serie fantasy di tale grandezza sarà probabilmente di 100- 150 milioni di dollari a stagione.
Al momento, il più interessato sembra essere Jeff Bezos, CEO di Amazon, che sarebbe coinvolto in prima persona nella trattativa.

Il Signore degli Anelli, la saga cinematografica

Tre Anelli ai Re degli Elfi sotto il cielo che risplende,
Sette ai Principi dei Nani nelle lor rocche di pietra,
Nove agli Uomini Mortali che la triste morte attende,
Uno per l’Oscuro Sire chiuso nella reggia tetra,
Nella Terra di Mordor, dove l’Ombra nera scende.
Un Anello per domarli, un Anello per trovarli,
Un Anello per ghermirli e nel buio incatenarli.
Nella Terra di Mordor, dove l’Ombra cupa scende

il Signore degli Anelli diventa serie tvIl capolavoro letterario di JRR Tolkien è diventato una saga cinematografica di successo nel 2001 con Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello, primo capitolo di una trilogia diretta da Peter Jackson.
Il film fu seguito da Il Signore degli Anelli – Le due torri, nel 2002 e da Il Signore degli Anelli – Il ritorno del re nel 2003.
Quest’ultimo ha infranto la regola dei sequel.
Successo di critica e commerciale (incasso $ 1.1 miliardi di dollari), questo terzo capitolo del classico di Tolkien ha vinto ognuna delle sue 11 nomination agli Academy Award nel 2004.
E ‘stato il primo film fantasy a vincere nella categoria “miglior film”.

Dopo l’incredibile successo, la saga proseguì con Lo Hobbit, trilogia prequel tratta dall’omonimo romanzo di Tolkien.
A Lo Hobbit – Un viaggio inaspettato, del 2012 seguirono Lo Hobbit – La desolazione di Smaug (2013) e Lo Hobbit – La battaglia delle cinque armate (2014).
Seguendo il lungo viaggio di Bilbo Baggins, scopriamo come lo hobbit sia riuscito a sottrarre l’anello a Gollum gettado le basi per la più grande saga fantasy mai raccontata.