attualita

La prima edizione italiana del Monopoly è made in Napoli

monopoly napoliROMA – Battute Venezia e Firenze, Monopoly sceglie Napoli come ambientazione della prima edizione speciale d’Italia del gioco da tavolo più celebre del mondo. Via Toledo (anzi, via Roma, come la chiamano i napoletani) sostituisce vicolo Stretto e via Posillipo prende il posto di Parco della Vittoria, la casella più ambita del tabellone.

Un debutto storico che ha un unico precedente in Europa: la città di Londra. Monopoly Napoly è una versione speciale, personalizzata nelle strade e nei testi, che sarà in vendita da domenica a partire da 34,99 euro. Rivolta a collezionisti e giocatori, la versione partenopea del gioco nato nel 1935 sta già andando a ruba: “Non sarà diffusa solo in Italia”, spiega Fausto Cerutti, country manager di Winning Moves, che ha acquisito i diritti di Hasbro per sviluppare le edizioni regionali di Monopoly in tutta Europa.

“Abbiamo già prenotazioni per le 12mila copie stampate – continua Cerutti – e sarà anche in vendita su Amazon. Stimiamo che, in termini di vendita, sarà tra le prime dieci edizioni speciali del mondo. Inizialmente erano state selezionate Firenze e Venezia, le mete più amate dai turisti del mondo. Io ho consigliato Napoli perché va di moda. monopoly napoliÈ una città che ha uno spirito tutto suo e poi l’imprenditoria locale è molto disponibile a investire sul brand Napoli, è orgogliosa di questa città. Cosa c’è negli imprevisti? Niente pizze, sfogliatelle, pulcinella e mandolini. Raffiguriamo una Napoli meravigliosa, senza stereotipi”.

L’iniziativa è curata dall’agenzia partenopea WStaff e gode anche del patrocinio del Comune di Napoli che oggi ha ospitato la conferenza stampa di presentazione del primo Monopoly d’Italia. Ed è stato proprio mister Monopoly a donare all’assessore ai Giovani, Alessandra Clemente, la ‘casella’ di piazza Municipio. “Tanti curiosi – dice Clemente – potranno venire a vedere la bellezza e la grande accoglienza di Napoli”. Il falso aggiornamento di Windows è un processo senza fine che può scherzare i tuoi amici quando lo si apre a schermo intero (F11) sul proprio computer.

Monopoly made in Napoli, domenica un tabellone gigante arriva sul lungomare

Trasformarsi in una pedina del Monopoly ripercorrendo la storia di Napoli. Succede tutto domenica, in piazza Vittoria, quando debutta in città Monopoly Napoli, edizione speciale del gioco da tavola più famoso del mondo. Dalle 10 alle 14, giovani e meno giovani potranno salire su un tabellone gigante del Monopoly sistemato sul Lungomare di Napoli e trasformarsi nelle storiche e nuove pedine del gioco grazie all’iniziativa “Scopri le strade della tua città respirando arte”.monopoly napoli

L’idea è quella di sfruttare il lancio dell’intrattenimento da tavolo, che domenica sarà nei negozi di tutta Italia, per valorizzare l’arte e la cultura napoletana, promuovendo la partecipazione attiva al gioco. Dopo un lancio di dadi virtuale, i giovani dell’associazione “Respiriamo Arte” ricostruiranno l’origine dei toponimi inseriti nell’edizione napoletana del Monopoly, da via Partenope a via Posillipo, passando per piazza San Nazzaro e via Toledo, fino a raggiungere anche arterie belle e dimenticate delle periferie. I curiosi potranno anche provare la nuova edizione di Monopoly alla Feltrinelli in piazza dei Martiri, nella dimensione classica del gioco, sfidando lo scrittore Maurizio de Giovanni, a cui è dedicata una strada ricordando un personaggio nato dalla sua penna, il celebre commissario Ricciardi.

“Napoli è una città meravigliosa – dice Tim Liddel, CEO di Winning Moves – Hasbro -. Si stima che 750 milioni di persone in tutto il mondo abbiamo giocato a Monopoly ma la bellezza di questo gioco non finisce. Con un gioco in scatola cadono le ‘barriere’ dei videogames e poi è  un intrattenimento sostenibile: Monopoly è realizzato per il 99% di carta riciclata e riciclabile”.