Tecnologia. Apple avrà il suo visore di realtà aumentata

Apple avrà il suo visore di realtà aumentata

Nonostante il CEO Tim Cook non abbia lasciato trapelare nulla a questo proposito, le voci riferiscono che il progetto è in lavorazione già da un po’

ROMA – Le indiscrezioni si fanno sempre più insistenti: sembra infatti che anche Apple avrà il suo visore per la realtà aumentata. Nonostante il CEO Tim Cook non abbia lasciato trapelare nulla a questo proposito, le voci riferiscono che il progetto è in lavorazione già da un po’ e potrebbe uscire sul mercato nel 2019.

La rivoluzione Apple

La casa di Cupertino ci ha abituati sin dall’inizio a importanti stravolgimenti nel mondo della tecnologia di largo consumo, e anche stavolta, non sarà un semplice atto di benchmarketing. Come per il lettore Mp3, diventato iPod o il telefono cellulare diventato iPhone, anche stavolta la casa di della mela morsicata, partirà dagli insuccessi dei competitor per creare qualcosa di cui la gente non ha realmente bisogno, ma farà la fila per averlo.

Il settore ricerca e sviluppo di Apple, stando alle indiscrezioni di Bloomberg, sembra abbia creato un potentissimo chip dedicato e un sistema operativo che si chiamerà rOs. Le voci sembrano inoltre trovare fondamento nella presenza, nel team di sviluppatori, di Mike Rockwell che insieme agli ingegneri della squadra, ha cominciato a lavorare su ARKit, la suite che permette agli sviluppatori di creare applicazioni di AR (realtà aumentata) per il sistema operativo mobile di casa Apple.

I concorrenti sul mercato

La fetta di mercato nel mirino della Apple è davvero importante e nel momento del lancio si troverà già piena dei concorrenti dell’estremo Oriente, ma la forza del marketing della società fondata dal visionario Steve Jobs, ha già mostrato la capacità di “spazzare” i settori di mercati saturi.