Lancia messaggio in mare per cercare un fidanzato, dopo sei anni riceve una risposta

Roma – La storia delle bottiglie contenti dei messaggi e lasciate in mare, suona molto come qualcosa che può funzionare esclusivamente nei film.

La romantica diciottenne Hayley Robbins però, sei anni fa ha deciso di non farsi scoraggiare e di provare a diventare la protagonista di uno di questi film.

Così, sei anni fa, durante una giornata in spiaggia Hayley ha scritto il suo numero e un messaggio su una pallina da soft ball per poi lanciarla in mare. Nel messaggio la ragazza chiedeva a qualsiasi ragazzo carino trovasse la pallina, di scriverle.

Il tempo passò, nulla successe e come normale, Hayley si scordò del suo piccolo esperimento. Fino a quando, la scorsa settimana sul cellulare della ragazza è arrivato un messaggio. “Hey, sono un supereore. Indovina il mio nome”.

Dopo vari botta e risposta, Hayley ha scoperto che il messaggio proveniva da un certo Adam. Sarebbe bello potervi dire che da allora l’amore ha trionfato, ma come qualsiasi film che si rispetti, la vicenda ha avuto dei risvolti che vi lasceranno senza parole.

Continuando a messaggiare con la persona in questione, Hayley ha scoperto che in realtà Adam era una lei e si chiamava Ashley, ragazza che poi ha ammesso di avere sedici anni e di chiamarsi Kelci e di aver mentito riguardo i nomi precedenti. Hayley comunque ha deciso di prendere la cosa sul ridere, e alla fine è diventata amica di Kelci.

 

Fonte www.mirror.co.uk

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it