Il ritorno di Filippo Gatti con “Gli accordi di Leonardo”

Foto Lucrezia Testa Iannilli

Roma – Bisogna aspettare il 15 dicembre per ascoltare il nuovo disco di Filippo Gatti, produttore e cantautore preziosissimo della scena contemporanea. Eppure a dare il bentornato all’artista romano sono già in tanti. “La testa e il cuore”, questo il titolo del nuovo album, è infatti anticipato da “Gli accordi di Leonardo”, un brano profondo e semplice, scarno ed essenziale, dolce e delicato. Dopo qualche anno di silenzio, cinque per l’esattezza, la sensazione è che Filippo sia pronto per lasciare un segno forte, come in pochi sanno fare. Chi lo ama lo aspetta da tanto e non resta deluso: il nuovo singolo si lascia consumare, “Gli accordi di Leonardo” – canzone firmata con Matteo D’Incà – è una di quelle storie in cui trovi e prendi sempre qualcosa. Ad aggiungere la magia ci pensano le immagini che accompagnano il brano, il videoclip è girato dal Maestro dei Maestri JON ROSEMAN, il più grande pioniere della storia del video musicale che ha lavorato con artisti come Eurythmics, David Bowie, Queen, Sex Pistols e Bob Dylan. Il regista è tornato per l’occasione dietro alla telecamera dopo 25 anni. “Gli accordi di Leonardo” è (per fortuna) solo il primo episodio di una serie di clip dal titolo “Il fuoco di Leonardo” che saranno legati da un fil rouge.

Filippo Gatti – GLI ACCORDI DI LEONARDO

Primo appuntamento per ascoltare dal vivo “La testa e il cuore” è il 12 dicembre a casa – a Roma – sul palco del Monk.

Inizia il conto alla rovescia.

FILIPPO GATTI SU “GLI ACCORDI DI LEONARDO”

Gli accordi di Leonardo, il brano che apre il disco, realizzato con Matteo D’Incà, è stato per noi la porta dalla quale si sono generati tutti gli altri. In un momento buio, mi sono sentito travolto da un’energia capace di ridarmi la forza e il desiderio di rimettermi a lavorare.
In senso produttivo, ho ricercato la massima intensità stringendo il tempo della canzone e usando la parte strumentale come una chiarificazione del testo».

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it