Ricerca e startup in rosa, Napoli celebra l’innovazione declinata al femminile

Domani le premiazioni dei migliori progetti

Ricerca e startupROMA – Ricerca e startup si declinano al femminile. E tendenzialmente in prima persona plurale. Domani a a Napoli sarà consegnato il Premio Nazionale per l’Innovazione promosso dalla rete nazionale degli incubatori di impresa universitari (PNICube) con la co-partecipazione di FS Italiane.

L’appuntamento, giunto alla 15esima edizione, ha come obiettivo far emergere i migliori progetti di impresa nati nelle università e nei centri di ricerca e dedica la sua apertura alla capacità femminile di fare impresa, creando innovazione e facendo rete con i vari attori del sistema, alla ricerca di un equilibrio tra vita professionale e vita personale. L’evento si terrà dalle 14.30 nel Complesso Universitario Federico II di San Giovanni a Teduccio. Vi parteciperanno il direttore centrale brand strategy e comunicazione di Ferrovie dello Stato Italiane Carlotta Ventura, il rettore dell’università degli studi di Napoli L’Orientale Elda Morlicchio, il capo della divisione analisi e ricerca economica territoriale della Banca d’Italia sede di Napoli Paolo Emilio Mistrulli, il direttore generale di Campania New Steel Mariangela Contursi.

In programma anche il racconto di storie di innovazione al femminile emerse in questi anni grazie al Premio come quelle di Rossella Tomaiuolo di Kronos DNA (Napoli), Massimiliana Carello di BeonD (Torino), Elena Gaiffi di Laborplay (Sesto Fiorentino) e Carmela Lamacchia di New Gluten World (Foggia).