tech

Apple risolve il problema di sicurezza su macOS High Sierra

problema di sicurezza su macos high sierraROMA – Lo aveva promesso e ha mantenuto la promessa. Apple ha risolto il problema di sicurezza su macOs High Sierra. Scoperta da uno sviluppatore turco, la vulnerabilità del nuovo sistema operativo permetteva a chiunque di entrare nel dispositivo senza che fosse necessaria la password. Bastava inserire la parola root nel nome utente e cliccare su invio, lasciando lo spazio dedicato alla password vuoto.

Apple, venuta a conoscenza della situazione, si è messa subito a lavoro e oggi ha annunciato la fine di quello che era sembrato un incubo. “Siamo molto dispiaciuti per questo errore – ha fatto sapere Cupertino in una nota – e ci scusiamo con tutti gli utenti Mac, sia per il rilascio del sistema con questa vulnerabilità sia per la preoccupazione che ha causato. I nostri clienti meritano di meglio. Stiamo facendo una verifica dei nostri processi di sviluppo per evitare che ciò accada di nuovo”.

Problema di sicurezza su macOs High Sierra si rivolve con il nuovo aggiornamento

Chiunque avesse aggiornato alla versione 10.13.1 può scaricare il nuovo aggiornamento: “Questa mattina, a partire dalle 8:00, – ha annunciato Apple – l’aggiornamento è disponibile per il download e, a partire da più tardi nel corso della giornata, verrà installato automaticamente su tutti i sistemi con l’ultima versione (10.13.1) di MacOS High Sierra. La sicurezza è una priorità assoluta per ogni prodotto Apple e purtroppo siamo inciampati in questa versione di macOS”.