L’energia? Roba da ragazzi. A Napoli le premiazioni di Enel Playenergy

Oltre 70 studenti da tutta la Campania hanno animato da protagonisti le premiazioni

enel playenergyNAPOLI – Oltre 70 studenti da tutta la Campania hanno animato da protagonisti le premiazioni della XIV edizione di Enel Playenergy che si sono svolte a Napoli presso l’Auditorium Enel di via Galileo Ferraris lo scorso martedì 12 dicembre. Al concorso, che l’azienda energetica dedica ogni anno alle scuole di ogni ordine e grado, hanno partecipato piu’ di 1700 ragazzi di oltre 34 istituti campani che si sono sfidati sui temi dell’energia, proponendo 261 progetti, ricerche e idee sull’utilizzo innovativo e sostenibile di questa importante risorsa. I progetti vincitori e assegnatari della menzione speciale accederanno alle selezioni nazionali. 

Ecco i premiati:

    • per la Scuola Primaria Scuola la 4C dell’Istituto Comprensivo 70 Marino di Santa Rosa di Napoli, con il progetto ‘Viaggiare nel tempo e nello spazio’, un racconto di fantasia che immagina la realizzazione di un modo innovativo di viaggiare, il teletrasporto. A premiare Paolo De Luce dell’Archivio Storico Enel;
    • per la Scuola Secondaria di I grado la 3F dell’istituto Aldo Moro di Casalnuovo di Napoli con il creativo gioco da tavolo ‘Energopoli’, per giocare insieme a scoprire l’affascinante mondo dell’energia. A premiare Salvatore Esposito, consigliere della IV Municipalita’ di Napoli;
    • per la Scuola Secondaria di II grado vincitrici del primo premio sono state le classi 1E – 2E – 2C – 2D – 3B tecnografico -3B turistico dell’Isis Europa di Pomigliano D’Arco (NA) con il progetto dal titolo ‘I fumetti urbani’, un video per sensibilizzare sui temi come riscaldamento globale, energie rinnovabili e decoro urbano. A premiare Fulvio Frezza, vicepresidente del consiglio comunale di Napoli.

 

Sono inoltre state assegnate diverse menzioni speciali:

  • per la Scuola Primaria il progetto ‘La tecnologia a portata di mano’ della 2A dell’Istituto Comprensivo Socrate Mallardo di Marano di Napoli;
  • per la scuola Secondaria di primo grado la 2D dell’Istituto Comprensivo Aldo Moro con ‘Il paesaggio ritrovato’, un progetto di riqualificazione green, con un orto comune, illuminazione a pannelli solari e aree verdi.
  • Menzione d’onore anche per la 3A dell’Istituto Carlo Poerio di Napoli e per la scuola secondaria di secondo grado le classi 2C e 2D tecnico grafico dell’Isis Europa di Pomigliano d’Arco con il progetto ‘A scuola di pomodori’.