Google cancella 60 app dal Play Store, contenevano nudo e pornografia

Varie le conseguenze, tutte poco piacevoli

google cancella 60 app dal play storeROMA – Il Play Store di Google ha ora 60 app in meno. L’azienda di Mountain View le ha cancellate perché veicolo di un fastidioso malware denominato AdultSwine. Apparentemente innocue, queste applicazioni nascondevano annunci pubblicitari pieni di  nudi e altri riferimenti pornografici. A segnalarle la società di sicurezza informatica Check Point che ha pubblicato (a questo LINK) la lista completa delle 60 app. Chi dovesse averle ancora sul cellulare potrà così eliminarle ed evitare pericoli di vario genere.

AdultSwine, una minaccia a 360 gradi

La pornografia, infatti, non è l’unico inconveniente sgradevole. L’utente, una volta aperta l’app, viene invitato a scaricare un software di sicurezza che, in realtà, è appunto un malware. A quel punto i propri dati sensibili possono finire in mani sbagliate: quelle degli hacker che non vedono l’ora di scoprire credenziali e password e rubare tutto il possibile.

Ma non finisce qui. Lo smartphone visualizza, in altri casi, finti annunci che indirizzano i malcapitati all’iscrizione a servizi Premium. Pubblicità e finti concorsi che traggono in inganno e spingono a inserire il proprio numero di telefono. Una volta inserito, si entra in una spirale senza via di ritorno da cui è difficile uscire.

Il consiglio è, quindi, di diffidare da annunci e pubblicità che promettono la sicurezza da fantomatiche minacce e virus pronti ad infettare lo smartphone. Ancor di più, bisogna prestare alta attenzione ai form che chiedono il numero di telefono ed evitare di fornirlo a cuor leggero.