Un trono di meteoriti nella misteriosa stanza della Piramide di Cheope

ROMA – Ancora misteri per la Piramide di Cheope.
Dopo la recente scoperta di una nuova camera,  la tomba del faraone potrebbe nascondere un altro enigma.
Proprio la nuova cavità potrebbe nascondere al suo interno un trono di ferro meteoritico.
E’ quanto ipotizzato dal professor Giulio Magli, matematico e archeoastronomo del Politecnico di Milano.

In una ricerca pubblicata su arXiv, il professor Magli suggerisce che nella cavità segreta sarebbe stato posto un “trono di ferro”, in realtà un trono di legno dotato di ferro meteoritico, il cui scopo era quello di condurre il faraone verso le stelle del Nord, ovvero l’aldilà.

I misteri della piramide di Cheope

Secondo Magli, infatti, la cavità recentemente scoperta non può essere stata costruita né per caso (errore dei costruttori) né per ragioni strutturali. La sua presenza deve essere funzionale allo scopo della piramide: la tomba del faraone, costruita per assicurare la sua eterna vita ultraterrena. Quindi, ci deve essere una solida ragione per la sua esistenza, e questa ragione deve essere profondamente connessa con la religione funeraria egiziana.

Nei Testi delle Piramidi si dice che “il faraone, prima di raggiungere le stelle del nord, dovrà passare per le porte del cielo e sedersi sul suo trono di ferro”.
In realtà il trono in questione sarebbe di legno, come quello della madre, la regina Hetepheres, ma al posto di essere rivestito d’oro, sarebbe ricoperto da sottili lamine di ferro, probabilmente meteoritico.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it