Parla la mamma del bambino che ha indossato la felpa di H&M che ha creato un enorme scandalo

Parla la mamma del bambino che ha indossato la felpa di H&M che ha creato un enorme scandalo

ROMA – La mamma del baby modello di cinque anni coinvolto nello scandalo razzista H&M, continua ad affermare di non vedere una ‘connessione’ tra la frase stampata sulla famosa felpa e affermazioni razziste.

La scorsa settimana, H&M si è scusata per aver prodotto una felpa con la scritta ‘Coolest monkey in the jungle’ e averla fatta indossare ad un baby modello di colore, Liam Mango.

Non ho mai visto nulla di sbagliato in quella felpa, né ho mai colto messaggi di tipo razzista,” ha detto la mamma di Liam durante uno show televisivo. “Durante il servizio fotografico, non ho fatto per nulla caso a cosa c’era scritto sulla felpa. Appena è stato gridato allo scandalo, io e mio marito non ci ricordavamo nemmeno che Liam avesse indossato una felpa del genere,” ha continuato la donna.

Proprio all’inizio della scorsa settimana, poco dopo esser apparsa sul sito di H&M, la felpa è diventata un vero e proprio caso mediatico. Molti, sono stati gli utenti di più social network che hanno ri-condiviso l’immagine esprimendo la propria indignazione. Le scuse del brand Svedese, sono state tempestive.

Chiediamo scusa a tutti quanti. Ci pentiamo di aver fatto la foto e di aver creato una felpa con una stampa di quel tipo. Non solo abbiamo rimosso l’immagine dal nostro sito, ma anche la felpa non verrà più venduta in nessuno dei nostri store. Cercheremo di capire le cause di un tale errore e ci assicureremo che nulla di questo genere accada mai più”.

Fonte metro.co.uk