Filippine, eruzione esplosiva del vulcano Mayon – VIDEO

ROMA – Sale l’allerta nelle Filippine dopo la violenta eruzione del vulcano Mayon.
L’Istituto filippino di vulcanologia e sismologia ha innalzato il livello di allerta a 4 (il più alto è 5): il vulcano si trova in uno stadio di “intensa agitazione” che potrebbe scatenare un’eruzione pericolosa in qualsiasi momento.
Mayon, che si trova a circa 330 chilometri a sudovest di Manila, ha emesso una fontane di lava prima dell’alba di lunedì 22 gennaio, illuminando il cielo scuro con un intenso bagliore cremisi.
Le colate laviche si sono estese per oltre 3km dal cratere: cenere e lapilli si sono riversati nei villaggi vicini.

Il vulcano Mayon

Mayon è uno stratovulcano attivo, parte della Cintura di fuoco.
Con un’altezza di 2.421 metri, è uno dei vulcani più attivi dell’arcipelago delle Filippine.
Ha eruttato quarantanove volte nel corso della sua storia.
L’eruzione più distruttiva mai registrata risale al 1º febbraio 1814, quando la lava sommerse l’intera la città di Daraga  provocando la morte di 1200 persone.
Nel 2013 5 escursionisti persero la vita dopo essere stati investiti da una eruzione freatica improvvisa del vulcano.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it